Dakar Classic, il duo italiano Carcheri-Musi scala la classifica: sono sesti assoluti

A tre tappe dalla fine l’equipaggio ufficiale della Squadra Corse Angelo Caffi scala una posizione e consolida il terzo posto in Gruppo H2

Carcheri-Musi

Luciano Carcheri e Roberto Musi, Nissan, Dakar Classic, action during the 6th stage of the Dakar 2021 between Al Qaisumah and Ha’il, in Saudi Arabia on January 8, 2021 - Photo Gustavo Epifanio / Fotop

La tappa più lunga della Dakar Classic, con oltre 300 chilometri di prova cronometrata, non ha fermato l’incedere della Squadra Corse Angelo Caffi che grazie ad un’altra ottima prova di Luciano Carcheri e Roberto Musi sulla Nissan Patrol #225, ha chiuso la giornata scalando un’altra posizione nella classifica assoluta.

Il duo italiano, che continua ad essere il primo equipaggio tricolore della graduatoria, ha ben figurato anche nella sezione odierna, con conformazione ad anello intorno a Neom. La prestazione lineare e decisamente regolare, come richiesto dalla competizione della Classic per essere incisivi, ha consentito a Carcheri e Musi di rimanere sempre a ridosso della top ten nei ben quattro controlli di oggi, chiudendo la tappa all’undicesimo posto e scalando al termine, un po’ inaspettatamente, una posizione nella generale, approfittando della battuta di arresto di Ondrej Klymciw e Petr Vlcek (CZ) su Skoda LR130.

“Oramai le posizioni sono piuttosto stabilizzate – ha ammesso con onestà Musi al bivacco di tappa, – ma l’imprevisto è per tutti dietro l’angolo, come dimostrato dalla tappa di oggi. La Dakar non perdona, stiamo cercando di guidare con cautela e di mantenere il nostro ritmo. Anche questa sera faremo i controlli di rito alla vettura e domani ritorneremo ad essere concentrati al massimo su navigazione e gestione della vettura”.