La prima di Ucci-Ussi sulla Peugeot 208 Rally 4: “dominio” nel due ruote motrici

Il pluricampione non poteva iniziare in modo migliore il rientro nel CIR

ucci-ussi

Inizia con una vittoria nel due ruote motrici per Paolo AndreucciAnna Andreussi, il rientro nel Campionato Italiano Rally. Allo start del Rally il Ciocco e Valle del Serchio, il pilota garfagnino ha fatto la sua apparizione a bordo della nuova Peugeot 208 Rally 4 curata da FPF Sport. Sono bastati pochi passaggi nello shakedown per far capire agli avversari che l’undici volte campione italiano rally era tornato più carico che mai.

Già dai primi passaggi, Andreucci ha dimostrato di avere un ottimo passo, anche a discapito di alcune R5 ben più potenti. Lo stile di guida inconfondibile del garfagnino, ha portato la piccola di casa PSA nelle prime posizioni, già dalle prove dello shakedown di venerdì pomeriggio.

C’era grande attesa per il rientro della coppia più amata dei rally e loro, a bordo della nuova arma di casa Peugeot, non hanno deluso le aspettative.

“Rientrare nel campionato italiano rally e farlo nella gara di casa a bordo della vettura di casa PSA, è stato molto piacevole per noi – ha detto Paolo Andreucci -. C’erano grandi aspettative per questo rientro, il piacere di rimetterci in gioco in mezzo a tanti giovani che volevano confrontarsi con noi, ma grazie all’ottima vettura di FPF Sport ed alle gomme Pirelli, siamo riusciti a condurre una gara regolare e senza errori. Nel corso del primo giro abbiamo riscontrato solo un piccolo problema di surriscaldamento nella speciale Tereglio 2, risolto poi in assistenza. Con Anna il feeling in macchina è quello di sempre, sembra non esserci mai fermati. La nuova 208 è molto performante, abbiamo trovato molto sporco in gara, non solo perché partivamo con il numero 32, ma perché davanti avevano tagliato un po’ dappertutto, secondo me anche dove in alcuni tratti non era necessario”.

“Abbiamo voluto condurre una gara senza prenderci troppi rischi – ha aggiunto Andreucci – anche per evitare forature. Con le Pirelli ci siamo trovati sin da subito, così come con le regolazioni della nostra Peugeot, anche grazie ai test svolti prima del Valtiberina. Peccato non aver trovato in prova il pubblico, ma purtroppo in questo momento siamo costretti a queste rigide regole. Apprezzo comunque lo sforzo fatto dalla Federazione e dagli organizzatori, per raggiungere il pubblico tramite tv e social. Anche noi, con le nostre dirette in assistenza e con i video delle PS, oltre che con le foto, proviamo a renderli partecipi il più possibile”.

Prossimo appuntamento per Paolo Andreucci e Anna Andreussi nel campionato Italiano Rally sarà a metà settembre in Sicilia, per la storica Targa Florio, gara alla quale l’equipaggio di casa Peugeot è molto legato con tantissimi tifosi pronti ad aspettarli.