Partito il CIR Terra Storico. È iniziata la stagione tricolore con il Rally Val d’Orcia

Le sei prove speciali della Val d’Orcia, diventano teatro della prima gara del CIRTS 2020

Rally Val d'Orcia

Il debutto del campionato riservato alle auto storiche sulle strade bianche dà il via al 2020 dei rally titolati. Oggi, domenica 23 febbraio, si farà sul serio con le sei prove speciali in programma.

Il via al 2020 dei rally italiani con il secondo Rally Storico della Val d’Orcia, prima assoluta per il Campionato Italiano Rally Terra Storico. Le auto storiche partecipanti alla nuova serie Aci Sport hanno aperto ieri sera la gara, illuminando la scena in una piazza San Pietro gremita di pubblico nel suggestivo centro di Radicofani.

A tenere a battesimo il CIRTS è stata una “signora” dei rally, la splendida Lancia Stratos, con al volante Mauro Sipsz, che ha aperto le danze in testa al gruppo nel primo dei sei appuntamenti validi per il Campionato. Da questa mattina, il rally organizzato da Radicofani Motorsport entrerà nel vivo con i sei tratti cronometrati in programma per 265,32 chilometri complessivi. Due passaggi sul tris di prove speciali “Radicofani”, “San Casciano dei Bagni” e la new entry “Piancastagnaio”. L’arrivo è previsto a partire dalle ore 16,43, sempre nel cuore di Radicofani.

Aperta quindi la battaglia tra le storiche, soprattutto per quanto riguarda la classifica conduttori Due Ruote Motrici. Oltre alla coppia Sipsz-Bregoli al debutto ufficiale sulla Stratos, vincitrice su Lancia Rally 037 nel Trofeo Terra Rally Storici 2019, ci saranno diversi protagonisti già visti all’opera lo scorso anno nella serie nazionale che ha dato vita al campionato. Tra questi sempre per il terzo Raggruppamento Tiziano e Francesca Nerobutto sulla Opel Ascona 400, come Luca e Marcello Rocchieri su Opel Kadett e Corrado Lazzaretto e Giovanni Brunaporto su Ford Escort RS.

Proverà a ripetersi nel secondo Raggruppamento Domenico Mombelli insieme a Marco Leoncini, mentre si sfideranno per il quarto raggruppamento Fabrizio Pierucci con Monica Buonamano su Volkswagen Golf GTi e Corrado Costa con Domenico Mularoni su Opel Corsa. Per il primo Raggruppamento sarà interessante vedere come se la caverà l’originale Fiat 125 di Pietro Turchi affiancato da Carlo Lazzerini.