Campionato rally asfalto: montepremi da 80 mila euro per la serie dedicata ai privati

ACI Sport ha messo a punto una serie di premi che vanno dal montepremi finale, ai premi di gara, in pneumatici e iscrizioni

rally asfalto

Andrea Crugnola, Pietro Ometto (Skoda Fabia R5 #16, Gass Racing)

Il Campionato Italiano Rally Asfalto si presenta al via della stagione 2020 ancora più accattivante e ricco di motivi di interesse. La serie riservata ai piloti privati, seguita da sempre con estremo interesse da parte della Federazione e supportata dalla promozione e dalla comunicazione di Aci Sport, arricchisce quest’anno il suo fascino con un montepremi davvero ricco.

Il progetto apprezzato già da due stagioni da piloti e team prevede, oltre al montepremi finale di 35 mila euro altri significativi riconoscimenti. Il vincitore di ciascun appuntamento del CIRA, avrà diritto all’iscrizione gratuita alla gara successiva sempre appartenente alla serie.

Molto ricco anche il montepremi messo in palio dai vari costruttori di pneumatici. Il vincitore di ciascuan gara, riceverà infatti dal proprio fornitore un set di otto pneumatici, mentre al secondo ed al terzo classificato il premio sarà di quattro pneumatici. I premi saranno consegnati in occasione della gara successiva.

Ciocco, 1000 Miglia, Targa Florio, Roma Capitale, Sanremo e Due Valli (Coeff. 1,5). Questi i sei appuntamenti del calendario 2020 del Campionato Italiano Rally Asfalto, serie destinata ai piloti a bordo di vetture della categoria R5.