Organizzatori e commissione Aci Sport si riuniscono. Sul tavolo anche la questione forature

Giornata importante per il settore rally in vista di una stagione 2020 che si prospetta ricca di successi come quella appena conclusa

commissione

Si sono tenute, presso la sede centrale dell’Automobile Club d’Italia, la prima riunione della Commissione rally Aci Sport 2020 e l’incontro tra Aci Sport e gli organizzatori delle gare titolate delle serie CIR, CIRT, CIWRC e CRZ.

Nel corso della prima riunione 2020 della Commissione, sono stati numerosi i temi in discussione illustrati in apertura di riunione dal presidente Daniele Settimo. Tra questi di particolare rilevanza la messa a punto di una proposta per la creazione di una normativa per gli atti di delinquenza- vandalici durante le gare. Uno studio puntuale che a breve darà i suoi frutti con la presentazione di una proposta da portare in Giunta sportiva. Nel corso della riunione si è anche affrontato il tema dell’aggiornamento delle classi previste dalla FIA, e naturalmente la presa in esame delle tematiche scaturite dalla precedente riunione, tenutasi in mattinata, tra Aci Sport, la stessa Commissione rally e gli organizzatori delle gare della serie maggiori.

A rappresentare Aci Sport presenti il direttore generale di Aci Sport Marco Rogano, il presidente della Commissione rally Daniele Settimo, Luciano Tedeschini, responsabile della gestione sportiva e tecnica del settore rally.

“Come ogni anno – ha spiegato Daniele Settimo – questa riunione rappresenta un’occasione di confronto tra la Federazione e i rappresentanti delle gare titolate. Quella appena conclusa è stata una stagione soddisfacente. I dati mostrano una crescita sensibile, in termini di partecipazione come in quelli di audience. L’operato svolto da noi tutti è stato apprezzato soprattutto dai piloti. Rimangono comunque diversi margini di miglioramento. Il lavoro intrapreso per la stagione imminente punta proprio a questo. Ad esempio, uno dei punti sul quale abbiamo già mosso dei passi riguarda la figura dei Supervisori, un ruolo di straordinaria importanza e che stiamo cercando di rendere sempre più centrale.”

Quindi il presidente Settimo ha proseguito confermando data e sede delle premiazioni dei campioni dell’automobilismo 2019, che si terranno presso il Monza Eni Circuit venerdì 7 e sabato 8 febbraio. Tra i premiati ci saranno anche 12 organizzatori che si sono distinti all’interno delle loro zone di appartenenza.

Durante la riunione, Luciano Tedeschini, ha illustrato i numeri delle quattro competizioni nazionali per la passata stagione, oltre alle diverse modifiche, in ottica 2020, apportate ai regolamenti a seguito l’ultima Giunta sportiva.