La Coppa Faro è l’unica riserva del campionato salita autostoriche 2020

La competizione organizzata da P&G Racing è riserva di Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche

coppa faro

Stefano Peroni

La terza edizione della “Coppa Faro” Pesaro che quest’anno, da gara di riserva è divenuta titolata, chiudendo il Campionato Velocità Salita Autostoriche 2019; per il 2020 è stata inserita come unica riserva del Campionato Italiano Velocità Salita, sempre nel secondo weekend di ottobre, quello che va dal 9 al 11 ottobre 2020. Riconfermandosi nell’eventualità di “entrata” in campionato, la gara che chiuderà i giochi 2020.

I feedback positivi rilevati dai piloti e dai commissari ed ispettori di Aci Sport, confermano che la Coppa Faro, merita un posto di rilievo nel panorama delle salite storiche ed il lavoro ed i sacrifici della “P&G Racing” società organizzatrice, affiancati dalla “Intercontact” che cura la parte amministrativa-fiscale e dell’ideatore Alessandro Rinolfi, coadiuvati dagli appassionati e competenti Euno Carini e Renzo Serrani, con la supervisione del direttore di gara internazionale Fabrizio Bernetti, sono stati premiati.

Presto il gruppo di lavoro composto anche dall’appassionato e competente Roberto Saguatti (relazioni con i media) e con l’appoggio delle istituzioni locali, sarà al lavoro per sviluppare ulteriormente la “Coppa Faro”. Il suggestivo percorso incastonato all’interno del Parco San Bartolo, che con la sua vista sul mare sovrasta il Porto di Pesaro, unito alla particolare location del paddock ai bordi dell’esclusiva spiaggia di Baia Flaminia, da cui dopo 4 chilometri di gara si sale a circa 400 metri sul livello del mare, fanno della Coppa Faro una gara unica.