Tindari Rally dolceamaro per Marco Pollara e Rosario Siragusano. Secondi sotto il diluvio

“Un secondo posto assoluto nonostante la sfortuna”, sono state le parole di Pollara. Adesso concentrato sul Tuscan Rewind per la lotta al campionato Italiano Rally Junior”

Marco Pollara

Marco Pollara e Rosario Siragusano Tindari Rally Skoda Fabia R5

In attesa dell’ultimo appuntamento del campionato italiano rally junior, Marco Pollara si è concessouna parentesi a quattro ruote motrici, con la partecipazione in Sicilia al Rally di Tindari, a bordo della Skoda R5 della MS Munaretto.

L’undicesima edizione del rally, che si è corsa a Messina tra sabato 16 e domenica 17, è stata caratterizzata da meteo incerto, ma nonostante un po’ di sfortuna, il giovane Marco Pollara, navigato da Rosario Siragusano, è riuscito a conquistare il secondo posto assoluto, preceduto dal cerdese Totò Riolo.

Una gara molto combattuta, dove il meteo ha giocato a sfavore del giovane pilota palermitano, che si è trovato allo via della prova speciale 4, “San Piero Patti 1”, un improvviso acquazzone, che ha giovato ai primi partenti, ma che ha penalizzato Pollara e Siragusano, che si sono trovati a correre sotto il diluvio la Ps.

“Ancora una volta per me il Tindari Rally si rivela una gara veramente spigolosa – ha commentato il pilota di CST Sport Marco Pollara -. È una gara che mi piace molto per le caratteristiche del tracciato e per il calore del pubblico, ma ogni volta abbiamo sempre un impedimento. Quest’anno ci siamo ritrovati al via con un ottimo mezzo, ma nulla abbiamo potuto contro l’acquazzone che ha diviso la classifica. Inoltre, come se non bastasse, abbiamo forato una gomma negli ultimi chilometri della “San Piero Patti 2”, che ci ha fatto perdere secondi preziosi. Rimaniamo ugualmente contenti per il risultato, questa per noi era una gara test, l’appuntamento importante sarà questa settimana nel Campionato Italiano Rally junior, dove siamo in lotta per il titolo. È l’ultima gara e dobbiamo difendere la nostra leadership. Ringrazio e mi complimento con il mio presidente Luca Costantino, che ha organizzato un’ottima manifestazione, la MS Munaretto per l’ottimo mezzo che mi ha messo a disposizione ed infine, ma non per ultimo il mio navigatore, Rosario Siragusano, che ha dato il massimo nella gara di casa. Ora ci concentriamo sulla terra, il Tuscan Rewind ci aspetta e sarà lì che daremo il massimo”.

Sulla prova Morieri in particolare, Marco Pollara ha dimostrato di avere un ottimo passo, aggiudicandosi il secondo passaggio e accusando meno di due secondi negli altri due passaggi. Anche nelle altre prove il prizzese ha dimostrato di avere un passo gara da primi tre dell’assoluta. Adesso, occhi puntati sulla gara terraiola che si disputerà in Toscana questo weekend, in provincia di Siena, dove Marco Pollara punta a conquistare il titolo di Campione Italiano Rally Junior e l’importante premio messo in palio per la prossima stagione.