Tony Cairoli ci prende gusto: dopo il Tindari, al via anche al Tuscan Rewind

Tony Cairoli “È il primo rally vero e proprio che disputo. Sarà un piacere confrontarmi con piloti di caratura internazionale”

Tony Cairoli

L’evento finale del “tricolore” rally, il decimo Tuscan Rewind in programma dal 21 al 23 novembre sui celebri sterrati del senese avrà al via uno dei più grandi piloti di motocross di sempre a livello mondiale: Tony Cairoli, 9 volte iridato, sarà al via con una Skoda Fabia R5 firmata da PA Racing ed affiancato da Anna Tomasi, quest’anno copilota vincitrice del Campionato Italiano Rally WRC con Luca Pedersoli. Iscrizioni aperte sino alle 18 di oggi.

Considerato uno dei più grandi piloti di motocross di tutti i tempi, in virtù dei nove titoli mondiali conquistati (sei dei quali vinti consecutivamente tra il 2009 e il 2014), che lo pongono al secondo posto nella classifica dei crossisti più vincenti della storia, il 34enne pilota siciliano di Patti è l’elemento su cui ruota la notizia, destinata a fare fragore, a destare ampio interesse in quanto si parla di un personaggio sportivo di spicco, molto amato dagli appassionati di motorsport ed anche grande amico dei rally.

Cairoli, infatti, non sarà al debutto assoluto con le quattro ruote, in quanto ha già vestito i panni del rallista in ben  9  occasioni, caratterizzate da quattro successi assoluti, l’ultimo in ordine di tempo lo scorso anno al Monza Master Show. Questa del Tuscan Rewind sarà la sua prima esperienza su fondo sterrato. Questo weekend sarà invece presente al Rally di Tindari.

Le parole di Tony Cairoli: “Finalmente parteciperemo ad un rally vero e proprio, che si terrà sulle magnifiche strade sterrate del senese e che spero possano essere congeniali alle mie caratteristiche di pilota off road. Ovviamente non abbiamo ambizioni particolari, se non quella di ben figurare, di acquisire esperienza e di divertirci. Questo è il primo rally su terra che disputo ed è una gara impegnativa alla quale sono iscritti piloti di caratura internazionale. Sono contento e non vedo l’ora di scendere in strada e affrontare le curve toscane”.