Il WRC approda in Finlandia: il video con gli incidenti più spettacolari

wrc Finlandia
Al via il Rally di Finlandia in programma dall’1 al 4 agosto, nona prova che segna la ripresa del Wrc dopo la pausa estiva, prove speciali ultra rapide e ricche di dossi

Dopo la tappa italiana svoltasi a giugno in Sardegna ad Alghero, adesso si torna sugli sterrati, ma questa volta del nord, in Finlandia. Una terra dove sono nati numerosi campioni dei rally e che per la loro difficoltà sono un’ottima scuola.

Nell’edizione 2019 del Rally di Finlandia, saranno ventitré le prove speciali in programma per un percorso praticamente identico a quello della scorsa edizione.

Al via già da oggi, Giovedì 1° agosto, con lo shakedown in corso di svolgimento e la partenza della prova spettacolo di 2,31 chilometri. Venerdì 2 agosto, giornata intensa con 126,55 chilometri delle dieci prove speciali, e in particolare la speciale di Äänekoski (7,80 km), teatro lo scorso anno della più alta media oraria del week end (132,7 km/h al 2° passaggio). Sabato i concorrenti affronteranno la parte più rilevante del Rally: sui 132,98 chilometri cronometrati in programma delle otto prove cronometrate, percorreranno a due riprese Kakaristo (18,70 km), versione moderna della leggendaria speciale di Ouninpohja, che ha fatto la storia di questa gara. I salti, spesso affrontati con l’auto messa di traverso si susseguono senza tregua e richiedono la precisione assoluta da parte di pilota e navigatore. Oltre che nella preparazione da parte dei team di un’auto al top delle performance.

Infine, domenica gli equipaggi percorrevano le ultime quattro prove speciali per un totale di 45,74 chilometri cronometrati.