Al Rally della Val d’Orcia Stefano Stabello esordisce nel Campionato Italiano Rally Terra 2023

0

Il portacolori della Destra4 Squadra Corse sarà navigato da Ivan Gasparotto

STRABELLO

RALLY SERRAS DE FAFE 2023 53 STRABELLO-GASPAROTTO

A pochi giorni dal rientro in Italia dopo la bella prestazione al Rally Serras de Fafe, primo round del FIA European Rally Championship, Stefano Strabello tornerà al volante della Peugeot 208 Rally4 in occasione del Rally della Val d’Orcia, appuntamento inaugurale del Campionato Italiano Rally Terra 2023 in programma il 18 e 19 marzo a Radicofani. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

Si tratta del primo impegno nella serie tricolore sterrata che Strabello affronterà quest’anno per intero con la “tutto avanti” francese preparata da Baldon Rally e gommata Michelin. Il portacolori della Destra4 Squadra Corse, navigato da Ivan Gasparotto, sarà alla sua seconda partecipazione all’evento organizzato dalla Radicofani Motorsport. Nel 2020 vi prese infatti parte con la Peugeot 208 R2B aspirata in coppia con Fabio Grimaldi: chiuse sesto di classe in quella che fu una delle sue prime apparizioni sulla terra.

L’evento 2023, che si correrà su prove speciali dal grandissimo fascino che incarnano l’essenza rallystica toscana, sarà concentrato nella giornata di domenica 19 marzo con tre tratti da ripetere per due volte: “Radicofani”, “San Casciano dei Bagni-Fighine” e “Castiglioncello del Trinoro-Sarteano” quest’ultima aggiunta nell’itinerario come novità. L’arrivo è previsto a Radicofani a partire dalle 17:00. Nella giornata di sabato si svolgerà invece lo shakedown e, in serata dalle 18:30, la cerimonia di partenza sempre a Radicofani.

Stefano Strabello:
“Fafe è stato un grande banco di prova per il Campionato Italiano Rally Terra e ancora non mi sono ripreso completamente perché è stata una gara durissima e molto difficile, ma mi ha permesso di imparare davvero tanto in vista del programma completo nella serie tricolore terra. Il Val d’Orcia è una gara diversa, sia per conformazione che per fondo, ma l’obiettivo è quello di proseguire facendo chilometri con questa vettura per cucirmela sempre di più addosso. Ho raccolto sensazioni molto positive in Portogallo e voglio provare a tradurle in prestazione anche a Radicofani. Il meteo sembra buono, ma gli avversari di classe sono tanti e validi, quindi non parto con un preciso target di classifica, cercherò di prendere il mio ritmo, divertirmi e vedremo alla fine dove saremo”.

La gara sarà seguita da ACI Sport TV (Canale 228 SKY) e anche in streaming su acisport.tvacisport.it/cirt oltre che sui social @acisporttv e @cirallyterra. Saranno proposti collegamenti dalle prove e da altre zone nevralgiche del rally con interviste e immagini spettacolari.