Paolo Andreucci nel tricolore rally terra con MRF Tyres e H Sport per difendere il titolo

Sarà affiancato da Rudy Briani; confermati i partner della precedente stagione

Andreucci

Paolo Andreucci - Foto Gdiges Rally time

Tolte le vesti di consulente, per Paolo Andreucci arriva il momento di indossare i panni che più gli si addicono, quelli del pilota plurititolato. Di ritorno dal Portogallo, per l’impegno nel campionato europeo come sviluppatore per MRF Tyres, arriva il momento tanto atteso di svelare i progetti per la stagione 2023 e Andreucci non delude, visto che prenderà parte al Campionato Italiano Rally Terra per difendere gli ultimi titoli conquistati nel 2021 e 2022. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

La prima delle sei gare il programma sarà questa settimana, dal 17 al 19 marzo, con il rally organizzato dalla Scuderia Radicofani Motorsport, gara di apertura del campionato. Squadra che vince non si cambia e per la stagione 2023 Paolo Andreucci ha riconfermato tutti gli attori principali dello scorso anno. A partire dal navigatore, sul sediledi destra della Skoda Fabia Rally2 del Team H Sport di Silvio Lazzara è riconfermato Rudy Briani. La vettura sarà gommata chiaramente con le MRF Tyres ed equipaggiata con i prodotti del partner tecnico Sparco, di cui Andreucci è brand ambassador da oltre un decennio.

“Mi è dispiaciuto non essere presente al via del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio, ma il lavoro svolto al Rally Serras di Fafe è stato molto importante per lo sviluppo e per la strategia di gara degli equipaggi al via – ha commentato Paolo Andreucci-. È stato un rally molto complesso, soprattutto per le avverse condizioni meteo ed il secondo posto di Mads Ostberg con le MRF Tyres ci ripaga del lavoro fin qui fatto. Adesso però è tempo di concentrarci sulla nostra prima gara della stagione. Lo scorso anno al Rally del Val D’Orcia abbiamo centrato la prima vittoria del campionato e quest’anno non vogliamo essere da meno. Non sappiamo ancora contro chi andremo a scontrarci, ma sono certo che il parterre di avversari sarà come sempre all’altezza del tricolore terra. Anche per questa stagione ho riconfermato lo stesso “pacchetto” dello scorso anno, squadra che vince non si cambia e so bene di poter contare su uno dei migliori mix presenti attualmente sul panorama rallystico. Altra certezza è quella di passare per primo sulle prove in gara, questo ci penalizzerà, nel primo giro in particolar modo saremo svantaggiati, ma lotteremo per non perdere troppi secondi e limitare i danni. Ringrazio infine – ha concluso Andreucci- i partner che anche per quest’anno hanno deciso di supportarci nella lotta al campionato.”

Saranno sette le prove speciali in programma per un totale di quasi 75 chilometri di tratti cronometrati su un percorso globale di oltre 258 chilometri. Nella giornata di sabato previsto lo shakedown ed in serata la partenza della gara con presentazione degli equipaggi dal coreografico borgo di Radicofani a partire dalle ore 18.30. Dopo il lungo riordino notturno domenica 19 marzo la gara vera e propria con partenza dal fulcro logistico della Z.I. Val di Paglia alle ore 07.30 della prima vettura, la disputa delle prime tre prove speciali e ritorno nella Z.I. della Val di Paglia dove ci sarà un Riordino e un Parco Assistenza. Analogo il secondo giro con gli stessi tre tratti cronometrati del primo giro sempre seguito da un Riordino ed un Parco Assistenza. Infine ultima prova speciale che precederà l’arrivo previsto a Radicofani alle 17.09.