Pioggia di stelle al Revival Rally Club Valpantena: al via anche Umberto Scandola

Al volante di una stupenda BMW M3 di proprietà di Mirko Tacchella e navigato da Alessandro Campedelli

Umberto Scandola ed Alessandro Campedelli

Umberto Scandola ed Alessandro Campedelli

Anche Umberto Scandola sarà al via del 20° Revival Rally Club Valpantena. Il campione veronese, uno dei piloti più amati e più spettacolari d’Italia, non ha voluto mancare all’edizione 2022 dell’evento che si prepara a festeggiare in grande stile il suo ventesimo compleanno. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

Il Campione Italiano Rally 2013 ha già partecipato al Revival, seppure come guest star, e per la prima volta sarà effettivamente concorrente della Regolarità Sport numero uno d’Italia al volante di una stupenda BMW M3 di proprietà di Mirko Tacchella e navigato da Alessandro Campedelli, alla prima esperienza in una competizione di motorsport.

Scandola, che partecipò negli anni scorsi con una Opel Ascona 400, poi con la Skoda Fabia S2000 nell’anno del titolo italiano e quindi con una Porsche 911, sarà uno dei più attesi al via insieme ai grandi campioni che già hanno confermato la presenza come Miki Biasion, Walter Röhrl, “Tony” e Franco Cunico.

Oltre 160 gare all’attivo, 23 vittorie, esperienze nel WRC World Rally Championship e recentemente un programma completo nell’European Rally Championship, Scandola resta ad oggi il pilota veronese con più risultati importanti. Sarà la sua prima volta su una BMW M3 una delle vetture più iconiche e spettacolari della storia rallystica recente, capace di fare emozionare per il sound brutale e per le linee muscolose che ne fanno una delle ultime tre volumi di pregio.

“Sono davvero felice di prendere parte al Revival Rally Club Valpantena 2022 – ha commentato Umberto – un’edizione speciale che non potevo perdere. Ritroverò molti amici e ringrazio chi ha reso possibile questa opportunità, da Mirko che ha messo a disposizione la vettura ad Alessandro che sarà in abitacolo con me fino a Dario Lorenzini e alla Daytona Race che rappresenteremo in questa esperienza. Sono sicuro che ci divertiremo”.