I nomi dei qualificati CRZ quarta zona proiettati verso la Finale Nazionale Rally Cup ACI Sport 2022

Marco Signor: “E’ stata una stagione intensa, spero di prendermi qualche soddisfazione a Cassino”

signor

Marco Signor con Patrick Bernardi su Skoda Fabia Rally 2 al San Martino di Castrozza - Foto Mario Leonelli

Cresce l’attesa per la Finale Nazionale ACI Sport Rally Cup Italia 2022 di chiusura della Coppa Rally di Zona ACI Sport riconosciuta come un appuntamento di riferimento per la stagione rallistica italiana. Quest’anno sarà il Rally del Lazio Cassino-Pico, organizzato da M33, a fare da teatro ad una delle sfide di fine anno più attese, in programma per il 4-5 novembre. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

Si prosegue con gli elenchi dei finalisti che si sono garantiti un pass per la Finale Nazionale durante le qualificazioni in ciascuna delle 9 Zone, tra questi ecco i nomi della Coppa Rally di 4 ^Zona, comprendente il Friuli Venezia Giulia e le province di Belluno e Venezia con 24 conduttori ammessi alla Finale. Ad eccezione dell’annullamento del Rally Bellunese, che avrebbe dovuto aprire la stagione, sono stati quattro gli appuntamenti che hanno composto la 4^Zona il 35°Rally di Piancavallo e l’8°Rally Valli della Carnia, entrambi a coeff. 1,5; a seguire il Rally Valli della Carnia, il Rally di Scorzé e il Rally del Friuli Venezia Giulia, a coefficiente 1,5.

A non mancare sicuramente alla Finale del Lazio, Marco Signor, in qualità di vincitore di Zona e top nella classe Rally2 che quest’anno ha corso i sei round del CIR Asfalto e i tre round di Coppa Italia, insieme a Patrick Bernardi sulla Skoda Fabia della StepFive. “È stata dura questa stagione, ma sicuramente con Patrick, il team con questa vettura abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro. Per quanto riguarda la Finale conosco la prova di Pico, ma sarà un rally tutto diverso quindi sarà tutto molto aperto. Sono sicuro che la Pico Show sarà la prova che potrebbe fare la differenza”

Una stagione di qualità e un po’ di amaro in poca per il trevigiano, arrivato da leader del CIRA, e che al Rally di Como partito da leader e meglio di tutti, poi complice un po’ di fatica sotto la pioggia e la difficoltà nella nebbia, non si è espresso al meglio per avvicinarsi al vertice contro i suoi avversari per il titolo. Terzo alla fine a Como e quarto in Campionato, Signor ha dimostrato ottenuto risultati importanti per quanto riguarda la CRZ al Piancavallo, al Friuli Venezia Giulia e dominando al Rally del Carnia, sarà al via del Rally del Lazio. “Abbiamo lavorato bene, ma alla fine nel Campionato non è andata come ci auguravamo. La Finale sarà motivo di riscatto e spero di prendermi qualche soddisfazione in più. Purtroppo per un imprevisto dell’ultimo secondo Patrick non potrà affiancarmi in questo ultimo round. Siamo entrambi dispiaciuti perché abbiamo affrontato l’intera stagione insieme. Alla finale sarò navigato da Corrado Bonato con il quale ho corso all’Elba e al Rally Lana”.

Secondo classificato tra le R5 e in vetta alla classe Over 55 di 4^Zona è ancora una volta l’immancabile Claudio De Cecco, vincitore a Modena lo scorso anno nella classifica Over 55, chiudendo in undicesima posizione e, anche per quest’anno sempre in evidenza nelle gare di Zona, a bordo della sua Hyundai i20. Attenzione anche al terzo qualificato Filippo Bravi, alla sua seconda partecipazione in finalissima. Se lo scorso anno Bravi ed Enrico Bertoldi si erano presentati come i “mattatori” della Coppa Rally di 4^ Zona, questa stagione è stata decisamente più ardua per il duo sulla Hyundai i20 N Rally2 della MRC Sport. “È stato un anno più difficile rispetto alla stagione 2021.” ha raccontato il pilota di Udine “Siamo partiti con la macchina nuova al Rally di Piancavallo, ci siamo ritirati dopo appena cinque chilometri. Debutto vero e proprio al Carnia dove abbiamo concluso con il secondo posto, facendo più fatica del previsto. Per ottenere i punti abbiamo fatto per la prima volta il Rally di Scorzè ottenendo un buon terzo posto sulla R5. Infine, al Rally del Friuli abbiamo disputato una gran gara rimanendo alle spalle di Crugnola e davanti a Marco Signor, ma una foratura proprio sull’ultima prova ci ha precluso il gran risultato scivolando lontano dal vertice di gara”.

Tanti, però, i interpreti della 4^ Zona che si sono distinti nel corso della stagione 2022 e che sono riusciti a guadagnarsi un pass per la Finale Nazionale. Tra gli Under25 le qualifiche sono arrivate per Stefano Facchin, driver costante nelle quattro gare di Coppa Italia e, già qualificatosi a Modena lo scorso anno, sempre su Peugeot 208. Al debutto nel 2019 il pordenonese vinse la classe N2 al Rally Piancavallo nazionale. Secondo e terzo classificato tra i più giovani della “quarta” zona poi due promettenti in lotta per tutta la stagione: Matteo Doretto e Marco Zanin. Il primo figlio d’arte di Michele, si è guadagnato il primato di classe Rally5 al Valli della Carnia in testa anche in Friuli, poi penalizzato da una foratura affiancato da Iuri De Felice sulla Clio di Gima Autosport. Il secondo, fratello minore di Mattia pilota del CIAR Junior, ha disputato finora appena cinque rally, quelli della sua Zona e il recente Rally di Pistoia mettendosi  tra l’altro in evidenza nella sua classe anchequi sempre su Renault Clio Rally5.

Risponde alla chiamata di Cassino anche Giacomo Pasa tra le Rally4 che insieme ad Andrea Brugnaro ha affrontato una stagione da protagonista sulla Peugeot 208 di Sport&Comunicazione. Il driver padovano ha collezionato i primati di classe al Piancavallo, al Carnia e a Città di Scorzè candidandosi tra i piloti da tenere sotto osservazione alla finale. Obiettivo finale in zona 4 raggiunto anche da Renzo Rampazzo e Michael Guglielmi, oltre a Alessandro Bravin, affiancato da Jessica Durat su una Renault Clio RS e vincitore della RS 2.0 Plus.

Programma Rally del Lazio – La Finale inizierà venerdì 4 novembre con lo shakedown a Belmonte Castello – dalle ore 7:30 per i piloti finalisti fino alle 11:30 e poi fino alle 13:00 anche per tutti gli altri, poi lo start ufficiale alle 14:00 da Cassino, per disputare una prima tappa con tre prove speciali: due giri sulla “Terelle” (14.65 km), il secondo in notturna alle 20.25 e l’immancabile “Pico Show” alle 16:00, che proseguirà la tradizione del Rally di Pico. Sabato 5 novembre la seconda frazione di gara con altre quattro prove, due da ripetere due volte. “Viticuso” (13.60 km) e “Pico-Greci (12.12 km). L’arrivo a Cassino dalle ore 18:15. Le iscrizioni resteranno aperte fino alle 20:00 del 26 ottobre e dovranno essere perfezionate sia sul sito acisport.it nell’Area Riservata oltre che tramite il sito rallylazio.it

CONDUTTORI AMMESSI ALLA FINALE 4^ZONA

CLASSIFICA ASSOLUTA | 1. Signor Marco – Bernardi Patrick; 2. De Cecco Claudio; 3. Bravi Filippo – Bertoldi Enrico
Over 55 | De Cecco Claudio
Femminile | Lonardi Federica – Dusi Anna
Under 25 | 1. Facchin Stefano; 2. Doretto Matteo; 3.Zanin Marco
Classe N1 | Pascolo Massimo – Fedele Serena
Classe N2 | Cortese Dimitri – Vanino Nicola
Classe N3 | Cepek Alessandro
Classe N4 | Zavagno Maco
Classe A0 | Girardi Francesco – Girardi Veronica
Classe A5 | Graputti Michele – Zuliani Marco
Classe A6 | Ghion Mattia
Classe K10 | Maccagnan Stffano – Maddalozzo Jenny
Classe A7 | Zannier Marco
Classe Super 1600 | Zanon Bernd – Piceno Denis
Classe Rally 4 | Pasa Giacomo – Brugnaro Andrea
Classe Rally 5 | Zanin Marco – Camazzola Christian
Classe Rally 5 / R1 | Scagnetto Fabio – Croce Silvia
Classe R3 | Rampazzo Renzo – Guglielmi Michael
Classe R5 |Signor Marco – Bernardi Patrick
Classe Ra5N | Iacolutti Federico – Schneider Giulia
Classe RS 1.6 | Repezza Igor – Repezza Patrizia
Classe RS 1.6 Plus | Bassutti Andrea – Iuretig Miriam
Classe RS 2.0 Plus | Bravin Alessandro