Doppia corona Michelin al Trofeo ACI Como: Corrado Fontana vince la gara, Giuseppe Testa la Michelin Rally Cup

FONTANA

FONTANA CORRADO-ARENA NICOLA, HYUNDAI i20 WRC #4

È arrivato anche il sole, dopo due giorni di nebbia fitta e pioggia intensa, a salutare gli equipaggi che hanno concluso il 41° Trofeo Villa d’Este-ACI Como 2022, gara che ha calato il sipario sulla stagione 2022 della Michelin Rally Cup e del Campionato Italiano Rally Asfalto. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

Corrado 9° re di Como. Successo assoluto per l’Ambassador Michelin Corrado Fontana (che sale per la nona volta sul gradino più alto del podio della gara lariana) affiancato da Nicola Arena con la Hyundai NG i20 WRC. Fontana riesce a superare le difficoltà della prima tappa (nella prova di apertura ha dovuto passare in speciale un concorrente che procedeva lentamente, e perde 34”8 nella nebbia del secondo passaggio sulla Sormano-2), andando al riposo notturno in terza posizione assoluta con un ritardo il 32” dalla vetta della classifica. Cambia tutto nella giornata di sabato, anche se nebbia e pioggia imperversano ancora nelle prove del mattino. Corrado Fontana segna il miglior tempo nella prima prova di giornata, sale al comando e poi lotta con Campedelli nelle successive tre prove andando ad alzare la coppa al cielo sulle rive del lago di Como con 10”5 sul secondo classificato. “È sempre un’emozione vincere la gara di casa e sono molto felice di questo risultato. Mi rimane un po’ di rammarico per non aver conquistato il titolo nel Campionato Italiano Rally Asfalto, pur avendo vinto, tre delle sei gare” conclude il portacolori di Bluthunder Racing.

Giuseppe Testa, fa sua la Michelin Rally Cup. Si conclude nel migliore dei modi la stagione 2022 di Giuseppe Testa, che fa sua la Coppa della Casa di Clermont Ferrand, in realtà già andata nelle sue mani prima del via, essendo assente Andrea Carella, l’unico che avesse possibilità, seppur minime, di contendere al molisano il successo. Il portacolori di Ro Racing, affiancato da Emanuele Inglesi sulla Škoda Fabia evo, ha onorato la sua presenza a Como con una gara di attacco, che lo hanno portato a chiudere quinto assoluto della gara, nonostante un paio di testacoda nella nebbia del venerdì e nella prima prova del sabato, vincendo tutte le prove speciali della Michelin Rally Cup. Cogliendo inoltre la ciliegina sulla torta segnando il miglior tempo assoluto nell’ultima speciale del rally, la classica Val Carvagna-2.

Aragno-Ferrarotti, lotta sul filo del secondo. Gran bel duello per la seconda piazza della Michelin Rally Cup fra le Škoda Fabia evo di Francesco Aragno, con Andrea Segir sul sedile di destra e Ivan Ferrarotti, che aveva al suo fianco Massimo Bizzocchi. Alla fine il ligure chiude decimo assoluto, con un vantaggio di 41”9 sul reggiano ma per tutta la gara i due sono stati molto vicini, soffrendo entrambi per le condizioni meteorologiche che li hanno costretti a correre in difesa senza prendere rischi. “La gara non è andata bene” afferma Aragno, “perché sul bagnato non sono ancora all’altezza degli altri concorrenti. Sull’asciutto del pomeriggio, mi sono difeso egregiamente, essendomi divertito”. Sulla stessa lunghezza d’onda anche Ferrarotti che ribadisce il concetto di “non voler correre rischi nelle prove del sabato sera e nella prima di sabato. Nelle ultime tre prove della gara, quando la situazione meteorologica è migliorata mi sono anche divertito”. Gara tormentata e terminata prima del tempo per Stefano Liburdi, con Valerio Silvaggi al quaderno delle note della sua Hyundai i20 N Rally2 che, dopo una partenza difficile nelle prove del venerdì sera, stava recuperando posizioni nelle speciali del sabato prima di fermarsi definitivamente sull’ultima prova speciale.