CIRA, Battistolli parte in testa al Rally della Marca, si decide tutto su Tomba e Cesen

Sarà un sabato di fuoco con il doppio passaggio sulle superclassiche “Monte Tomba” e “Monte Cesen”

Battistolli

Battistolli Alberto-Scattolin Simone, Skoda Fabia R5 #6

Sarà un sabato di fuoco al Rally della Marca. La seconda giornata di gara nel terzo round del Campionato Italiano Rally Asfalto è iniziata sotto con un sole cocente che renderà ancora più intensa la sfida. In programma restano quattro prove speciali da affrontare per gli 85 equipaggi rimasti in corsa, tutti compresi i protagonisti del tricolore. Dalle ore 9.16 è prevista l’uscita dal Parco Assistenza nel Centro Coné di Conegliano, per lanciarsi verso i due tratti cronometrati da affrontare per due giri. “Monte Tomba” (12,08 km – PS3 ore 10.24, PS5 15.35) seguita dalla “Monte Cesen” (21,52 km – PS4 11.30, PS6 ore 16.40), due prove nel cuore del territorio del Prosecco compreso tra le località di Valdobbiadene ed appunto Cavaso del Tomba, dove al fine della speciale ci sarà il tradizionale “cooling break” per rinfrescare i piloti a casa di Giandomenico Basso, patron del rally che accoglie ogni edizione i concorrenti nel suo locale posizionato subito dopo lo stop della PS.

A comandare la classifica, quindi l’elenco partenti per questa seconda giornata, ci sono Alberto Battistolli e Simone Scattolin su Skoda Fabia Rally2, i fuoriclassifica per il CIRA che stanno comunque dimostrando di voler dire la loro in questa gara-test su asfalto e si sono piazzati al vertice grazie al successo nella PS2 notturna “San Lorenzo” del venerdì. Ma i primi sette equipaggi in classifica sono raccolti in appena 6’’, nell’ordine: Testa-Inglesi (Skoda Fabia) a 0.5, Pedersoli-Tomasi (Citroen Ds3 WRC) a 2.1, Signor-Bernardi (Skoda) a 2.6, Fontana-Arena (Hyundai i20 WRC) a 3.0, Pinzano-Zegna (Volkswagen Polo GTI R5) a 4.4, quindi Carella-Guglielmetti (Skoda Fabia R5 Evo) appunto a 6.3.