La prima tappa del Rally del Ciocco si chiude con un tris di Andrea Crugnola. In ritardo Basso

A bordo della Citroen C3 R5 della FPF Sport, Crugnola arriva al parco chiuso con un vantaggio di quasi 12 secondi

Andrea Crugnola

Andrea Crugnola e Pietro Ometto su Citroen C3 Rally2 al Rally Il CIocco e Valle del Serchio - Foto Mario Leonelli / Rally Time

Andrea Crugnola dopo aver firmato il miglior tempo nella Power Stage, si conferma il più veloce dopo la prima tappa del Rally Il Ciocco e Valle del Serchio. Il varesino, navigato da Pietro Elia Ometto, ha fatto registrare il miglior crono in tutte e tre le speciali del primo giorno di gara, registrando un tre su tre che non ha lasciato scampo agli inseguitori. A bordo della Citroen C3 R5 della FPF Sport, Crugnola arriva al parco chiuso con un vantaggio di quasi 12 secondi su Damiano De Tommaso e Giorgia Ascalone, che a bordo della Skoda Fabia Evo2 hanno a loro volto una vantaggio di quasi 10 secondi su Stefano Albertini e Danilo Fappani, anche loro su Skoda Fabia Evo 2.

A ridosso del podio virtuale Gianluca Tosi e Alessandro Del Barba che si trovano davanti a Giacomo Scattolon e Giovanni Bernacchini per soli due decimi. In ritardo i campioni italiani, Giandomenico Basso e Lorenzo Granai, che chiudono questa prima giornata al sesto posto, staccati di oltre 22 secondi dalla vetta a bordo della Hyundai i20 N. Settimi Rudy Michelini e Michele Perna su Volkswagen PoloGTI. Antonio Rusce e Giulia Paganoni, in gara con la seconda Hyundai i20 chiudono la giornata in ottava posizione. A seguire una lunga sfilza di Skoda: Fabio Andolfi e Manuel Fenoli, Tommaso Ciuffi e Nicolo Gonnella a chiudono la top ten. Di poco fuori i migliori dieci Alessio Profeta e Sergio Raccuia in undicesima posizione e l’esordiente in errecinque Christofer Lucchesi navigato da mamma Titti Ghiardi. ARTICOLO IN AGGIORNAMENTO.

CLASSIFICA ASSOLUTA DOPO PS3:  1. Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5) in 20’17.1; 2. De Tommaso-Ascalone (Skoda Fabia) a 11.9; 3. Albertini-Fappani (Skoda Fabia Rally 2) a 20.3; 4. Tosi-Del Barba (Skoda Fabia) a 21.6; 5. Scattolon-Bernacchini (Skoda Fabia) a 21.8; 6. Basso-Granai (Hyundai I20 N) a 22.2; 7. Michelini-Perna (Volkswagen Polo GTI) a 24.4; 8. Rusce-Paganoni (Hyundai I20 N Rally 2) a 27.4; 9. Andolfi-Fenoli (Skoda Fabia) a 28.7; 10. Ciuffi-Gonella (Skoda Fabia Rally 2) a 33.4;