Rally Valtellina, ecco il percorso: via anche alle iscrizioni

Al tradizionale appuntamento di Aci Sondrio, torna la prova speciale “Berbenno”, riedizione della storica “sacif” prova must degli anni ’80

Rally Coppa Valtellina

Conforto Galli "Galet" e Giancarla Cuzzi

Si aprono le iscrizioni del Rally Coppa Valtellina, tradizionale appuntamento della scena nazionale giunto alla sua sessantaquattresima edizione e quest’anno organizzato da Automobile Club di Sondrio; sarà già possibile iscriversi e scaricare la modulistica dal sito www.rallycoppavaltellina.it a partire dalle 8 del 26 agosto fino alle 24 del 15 settembre.

Rispetto alle ultime edizioni, l’Automobile Club Sondrio ha ridisegnato il percorso anche per andare incontro alle normative federali che, a seguito dell’emergenza sanitaria, hanno rivisto i chilometraggi e la logistica degli eventi per renderli più snelli e compatti. Gli headquarters, che ospiteranno la Direzione Gara, la Sala Stampa, il Centro Accrediti e il Parco finale con “Terzo Tempo Rallystico” saranno allestiti a Sondrio presso il Centro Sportivo ex Coni e godranno degli spazi della Club House del Rugby Sondrio. I riordini ed il Parco Assistenza, invece, saranno allestiti in altre zone cruciali del Comune di Sondrio che ospiterà anche partenza e arrivo della gara nella centrale Piazza Garibaldi prestigioso palcoscenico d’onore per gli equipaggi.

Lo shakedown del sabato ad Albosaggia riassumerà le peculiarità tecniche delle prove speciali da poco più di 50 chilometri che i concorrenti dovranno affrontare. Dopo la partenza di sabato 25 alle 15 da Piazza Garibaldi, subito la PS “Berbenno”, riedizione della storica “sacif” prova must degli anni ’80, dove i concorrenti affronteranno 7 chilometri di strada a “geometria variabile” in un mix di stretto e largo, salita e discesa. Il tempo di un veloce parco assistenza per montare i fari, e i concorrenti ripeteranno la stessa prova dopo il tramonto transitando, prima del riordino notturno, in Piazza Garibaldi per un controllo timbro.

Si riparte domenica mattina con la PS “Tirano”, 12 chilometri di prova degna di un mondiale dove la tecnica di guida godrà della massima espressione e si prevede, come successo molte volte in passato, che sarà la prova decisiva per chi punta alla vittoria. Un breve trasferimento porterà i concorrenti su PS “Teglio”, 7 chilometri di strada tecnica con salita e discesa; rispetto alle precedenti volte, quest’anno la speciale si presenta con un “vestito” completamente nuovo grazie al rifacimento della sede stradale che la pone in condizioni inedite.

Dopo il riordino e l’assistenza a Sondrio le prove “Tirano” e Teglio” verranno ripetute. L’arrivo è previsto in Piazza Garibaldi a Sondrio dove ci saranno le premiazioni in diretta, a cui segue il Parco Chiuso con effettuazione del Terzo Tempo Rallystico offerto agli equipaggi e ai meccanici in cui la tradizione enogastronomica valtellinese sarà la regina.