“Pedro” non rinuncia alla gara di casa, al Rally 1000 Miglia con Baldaccini

Nel 2015 fu sua la vittoria dell’edizione storica a bordo della Lancia Rally 037

Pedro

Pedro - Emanuele Baldaccini Hyundai i20 R5 BRC Racing Team

La tentazione era troppo ghiotta per non cedere e così, per una volta “Pedro” lascerà il palcoscenico del Campionato Italiano WRC e restando con la fida Hyundai I20 R5 del BRC Racing Team si getterà nella mischia del Campionato Italiano Rally, tornando a correre sulle strade di casa del 44esimo Rally 1000 Miglia, che proprio da quest’anno è tornato a far parte della massima serie nazionale.

“Non potevamo mancare – esordisce il pilota bresciano “Pedro“– per me il 1000 Miglia è l’inizio della passione, posso dire che da sempre è legato alla mia vita sportiva e mi fa molto piacere che sia tornato ad avere la validità per il Campionato Italiano. Tornare a correre in questa occasione è un po’ come onorare quello che per noi bresciani è Il rally per eccellenza. Se mi guardo indietro ricordo tutte le vittorie di Nicola “piede di piombo” Busseni, ricordo naturalmente il mio debutto con un Opel Corsa, e l’anno che ho fatto da navigatore a Lorenzo “Cobra” Colbrelli. Ho anche avuto il piacere di vincere l’edizione storica del 2015 con la Lancia Rally 037. Diciamo che tornare al 1000 Miglia mi fa sempre piacere”.

Una titolazione che porterà avversari diversi a quelli che normalmente “Pedro” incontra nelle gare del CIWRC, ma per il driver bresciano questo sarà un’altro dei motivi di interesse durante la partecipazione alla gara di casa: “Ovviamente a noi non interessa confrontarci con i campioni che lottano per l’assoluta nel CIR, è chiaro che sono dei professionisti che viaggiano su un altro livello rispetto a noi – spiega “Pedro” – il nostro obiettivo sarà fare e bene e vedere dove ci posizioniamo con i tempi che staccheremo durante la gara. Sarebbe un ottimo risultato pensare di arrivare nei primi dieci in una corsa che prevedo sarà molto combattuta”.

Un pensiero finale va anche al percorso di gara: “Nonostante come dicevo prima abbia molti ricordi, questo non va di pari passo con la mia conoscenza del percorso attuale, noi faremo i tre passaggi come da regolamento e la considereremo come una gara del Mondiale Rally, cercando di guidare bene concentrandoci sulle note. Per noi comunque sarà un allenamento in vista della fase finale del CIWRC”.

Il Rally 1000 Miglia si correrà dal dal 2 al 4 settembre. Sarà possibile seguire venerdì 3 la diretta TV su Aci Sport Tv della SPS1 Power Stage organizzata all’interno delle cave dell’azienda Fassa Bortolo. Dopo la Power Stage di venerdì la gara si articolerà nella giornata di sabato con tre prove speciali da ripetersi per due volte: la “Provaglio Valsabbia” lunga 10,16 chilometri, seguita dalla “Moerna” di 15,95 chilometri e dalla “Pertiche” di 19,53 chilometri. L’arrivo è previsto a Montichiari a partire dalle ore 17:51.