Il Rallye Elba Storio apre le iscrizioni: confermate le validità per l’europeo FIA e per il Tricolore

Con confermate le validità per il Campionato Europeo FIA per autostoriche e per il Campionato Italiano, la gara è in calendario dal 23 al 25 settembre

rally elba storico

Andrea Volpi e Michele Maffoni - Lancia Delta Integrale

Iscrizioni aperte al XXXIII Rallye Elba Storico-Trofeo Locman Italy, come al solito con la regia organizzativa di Aci Livorno Sport, insieme alla comunità elbana, irrinunciabile appuntamento che oltre a chiudere idealmente la stagione estiva all’Isola d’Elba è evento da non perdere per chi corre con le vetture storiche ed anche per addetti ai lavori. Più che una gara questa è un “simbolo” uno dei rally italiani più conosciuti ed apprezzati al mondo, che pure quest’anno ha trovato la sua collocazione nei calendari europeo e tricolore dal 23 al 25 settembre.

La gara ha confermate le diverse validità cui ha abituato da tempo il mondo dei rally: settimo appuntamento dei nove  del Campionato Europeo FIA (FIA HSRC) e pure settima e penultima prova della corsa “tricolore” (CIRAS). In programma vi sono anche le competizioni di “regolarità sport” (VIII Regularity Sport) e di “regolarità media” (XXXIII Elba Graffiti), gli irrinunciabili appuntamenti per i cultori della disciplina, oltre al piacere di avere al via il Trofeo A112 Abarth, il Memory Fornaca e la Michelin Historic Rally Cup.

Quella di quest’anno sarà un’edizione particolare. Sarà quella dell’essere orfana di Elio Niccolai, il “padre” della gara, scomparso improvvisamente lo scorso 14 maggio. Orfana del suo pilastro fondante, come tale è stato dell’Aci Livorno, il Rallye Elba storico sarà forte degli insegnamenti che negli anni Niccolai ha dato, patrimonio inestimabile che adesso è bene in mano, nel cuore e nella mente di ne ha raccolto l’eredità, Aci Livorno e Aci Livorno Sport.  Da adesso la mente ed il cuore guardano avanti, sia per questo evento che per il “moderno” per tenere vivo il ricordo di questa figura e soprattutto portando avanti l’impegno che proprio Niccolai aveva preso tanti e tanti anni fa con lo sport e con l’Isola d’Elba, quello di far ancora più grande un territorio unico ed inestimabile con il motorsport.

Dal 2011 la logistica generale passò a Capoliveri, trovando una location funzionale ed oltremodo esclusiva e forte di questi presupposti Aci Livorno Sport ha disegnato l’edizione 2021 come pronta a consolidare l’elevata qualità offerta nelle edizioni passate.

Il percorso, ovviamente è ricavato dalla tradizione, per quest’anno si sono prese prove speciali dalle edizioni 2020 e 2019, un mix certamente di indiscutibile valore tecnico. Per la prima tappa si è scelto di percorrere le strade nella parte orientale dell’isola, per la seconda ci si concentrerà sulla zona centro-occidentale, quindi intorno celebre “Monte Perone”, una scelta certamente ispirata per rendere affascinante ed avvincente il confronto sportivo ma anche e soprattutto per non essere troppo invasivi con il territorio e non dare difficoltà alla vita quotidiana del territorio.

Il Rallye conta un totale di nove Prove Speciali (133,350 chilometri competitivi, vale a dire il 30,04% dell’intera distanza che è di 443,940). Nulla di modificato per quanto riguarda la logistica del Rallye: il Quartier Generale della manifestazione è confermato, a Capoliveri, presso le funzionali ed esclusive strutture dell’Hotel Elba International, location esclusiva che sovrasta il Golfo di Porto Azzurro, dove saranno organizzate la direzione di gara, la segreteria e la sala stampa. Sempre a Porto Azzurro sarà organizzata l’area del Parco di Assistenza.