Coppa Teodori, Faggioli trionfa e firma il record del tracciato: poi Merli e Cubeda

Appassionante confronto tra l’asso fiorentino ed il trentino Merli a suon di record per la classica cronoscalata ascolana

coppa teodori faggioli

Podio della Coppa Paolino Teodori 2021, Faggioli, Merli, Cubeda

Simone Faggioli ha vinto la 60° Coppa Paolino Teodori al volante della Norma M20 FC Zytek stabilendo il nuovo primato del tracciato di Ascoli in 2’05”045 firmato dal fiorentino di Best Lap in gara 2. Nella prima salita di competizione Christian Merli con l’Osella FA 30 Evo Zytek si era imposto per appena due decimi. Solo poche ore è durato il record del trentino di Vimotorsport. Faggioli, già leader della serie Tricolore si rilancia così anche per il Campionato Europeo. Domenico Cubeda è tornato sul podio, il siciliano con l’Osella FA 30 è stato protagonista di un weekend ad alta progressione.

“Una scelta di gomma azzardata più morbida che ha pagato in gara 2, sapevo che nella prima manche avevo lasciato molto nella parte centrale per cui ho cercato di guadagnare in quel tratto in particolar modo – ha commentato all’arrivo Faggioli -. Un successo importante in ottica tricolore ed europea. Una vittoria difficile che condivido con il team e con Pirelli, ho dato il massimo perché ero certo che Christian sarebbe stato fortissimo”.

Straordinaria la prova di Achille Lombardi che è giunto ai piedi del podio della classifica assoluta. Il potentino sull’Osella PA 2000 Honda, a sua volta ha di fatto stabilito il record della classe 2000 con 2’11”832. “Sono contento ovviamente per il risultato – ha detto Lombardi – ma anche perché le modifiche fra la prima e la seconda gara hanno perfettamente funzionato, così è arrivato il primato”. Quinto assoluto l’altro trentino Diego Degasperi che è stato terzo fra le prototipo monoposto E2SS 3000, mentre il ragusano Franco Caruso, molto incisivo con la Norma M20 FC Zytek, ha chiuso all’ottavo posto generale, davanti al salernitano della Speed Motor Angelo Marino, che ha compiuto progressi notevoli sulla Osella PA 30 Zytek curata dal team di Merli. Il sempre tenace gentleman partenopeo Piero Nappi ha completato la top ten sulla Osella PA 30. Nel duello per il secondo posto di classe 2000, hanno fatto 1 a 1 Domenico Scola, il calabrese della Scuderia Ateneo che al rientro nel CIVM con la Osella assistita dalla Samo Competition ha prevalso in gara 1 e Luigi Fazzino, il 21enne siracusano della Piloti per Passione che ha trovato pronto riscatto con la “Turbo” in gara 2. Rispettivamente sono risultati sesto e settimo assoluti.

Un altro confronto che sta appassionando questa stagione gara dopo gara è quello del gruppo E2SH vinto questa volta da Marco Gramenzi su Alessandro Gabrielli sulle splendide Alfa Romeo 4C: tra loro 1”2 di differenza. Altri successi di gruppo per Francesco Leogrande (CN), Carmine Tancredi (E1), Luca Gaetani (GT), Rudi Bicciato (A), Gabriella Pedroni (N), Giacomo Liuzzi (RS Plus), Andrea Palazzo (RS Cup), Antonio Scappa (RS), Piero Principi (Produzione E), Antonio Bonasorte (Produzione S), Daniele Morabito (Bicilindriche), Martina Raiti (femminile) e Antonio Angiolani (storiche). Tra i diversi piloti stranieri le migliori prestazioni sono state per il francese Sebastien Petit (Nova NP01-2) e per il ceko Petr Trnka (Norma M20FC).

La Coppa Teodori si caratterizza per i premi speciali, ai quali in questa occasione si sono aggiunti il Trofeo Elio Galanti, dedicato al presidente dell’Aci ascolano recentemente scomparso, poi il Memorial Pasqualino Amodeo dedicato dai suoi amici tra i piloti al via con le Alfa 33, compresa la vettura guidata dall’avvocato volante ascolano, anche lui scomparso da poco., se lo è aggiudicato il teramano Giovanni Cornacchia. Il Trofeo Innocenzo Cenciarini legato alla fedeltà di partecipazione è stato assegnato a Gianlindo Filiaggi ed il Trofeo Nazzareno Cappelli per il più giovane debuttante al 18enne aquilano Simone D’Alessandro.

Classifica assoluta: 1° Faggioli (Norma M20FC-Zytek) in 4’10”953; 2° Merli (Osella Fa30-Zytek) 4’11”617; 3° Cubeda (Osella Fa30-Zytek) 4’22”503; 4° Lombardi (Osella Pa2000-Honda) 4’24”933; 5° Degasperi (Osella Fa30-Zytek) 4’26”557; 6° Scola (Osella Pa21 Evo) 4’28”464; 7° Fazzino (Osella Pa2000) 4’28”540; 8° Caruso (Norma M20FC-Zytek) 4’28”761; 9° Petit (Nova NP01-2) 4’29”684; 10° Marino (Osella Pa30-Zytek) 4’31”035.
Gara-1: 1. Merli in 2’05”692; 2. Faggioli a 0”216; 3. Cubeda a 5”374; 4. Lombardi a 7”409; 5. Degasperi a 7”589.
Gara-2: 1. Faggioli in 2’05”045; 2. Merli a 0”88; 3. Cubeda a 6”392. Lombardi a 6”787; 5. Degasperi a 8”231.