Costi ridotti, prestazioni, affidabilità: cresce l’interesse per le nuove N5. E la domanda supera l’offerta

La crescita dell’interesse per la categoria da parte di piloti di ogni sorta sta creando un grande movimento, e la domanda è decisamente superiore all’offerta

n5 rally

Pietro Porro e Alberto Contini, Toyota Yaris N5 #36, Bluthunder Racing Italy

La prima parte della stagione 2021 ha regalato più di una soddisfazione in casa N5 Italia sia nei rally che nei rallycross. L’affidabilità oramai costante delle vetture e i livelli prestazionali confermati e in crescita, grazie anche al continuo lavoro di finalizzazione e messa a punto, hanno aumentato in maniera importante l’interesse verso la categoria da parte dei piloti che quotidianamente chiedono informazioni per gare spot, o per imbastire programmi per il prosieguo dell’annata anche stimolati dagli ingenti premi in denaro in palio nei due trofei ufficiali N5 Italia.

N5 Italia lancia quindi la sfida ai noleggiatori e preparatori che ancora non si sono affacciati al mondo delle vetture di classe N5. Grazie alla loro tecnica comune, al loro costo di gestione e di acquisto paragonabile al mondo Rally4 pur trattandosi di auto con tecnologia a 4 ruote motrici con cambio sequenziale 6 marce e flangia da 34 millimetri che garantisce oltre 310 cavalli, le N5 rappresentano un sicuro investimento. Soddisfazione per chi noleggia e per chi corre. La crescita dell’interesse e l’esordio in categoria da parte di piloti di ogni sorta sta creando un grande movimento nell’ambiente rallistico che ora si trova ad affrontare una situazione critica in cui la domanda è decisamente superiore all’offerta.

“Le opportunità di business sono notevoli e al momento le possibilità di poter avere auto impegnate tutti i weekend è assolutamente concreta – ammette Dedo De Dominicis, patron del progetto tricolore N5 che alla luce della sua esperienza ha da subito individuato in questa categoria uno spazio nel panorama rallistico italiano -. Riceviamo richieste in continuazione, sia da parte di chi ha già guidato N5 sia da chi non le ha mai provate, e questo è frutto del lavoro che stiamo facendo per perfezionare il pacchetto gara dopo gara. Il nostro divario dalle vetture R5, che volenti o nolenti sono il riferimento per le 4WD, è oramai ampiamente entro i parametri che ci siamo prefissati e stiamo lavorando per portare un pilota professionista al volante per confermare la bontà del progetto. Le N5 offrono grande divertimento a prezzi accessibili, e sono sicuro che ci sono molti preparatori e noleggiatori pronti a condividere con noi questa bella avventura sportiva. Coraggio ragazzi, non perdete questa occasione”.

In questi mesi, grazie al lavoro della Dedo Engineering, in costante dialogo con il costruttore spagnolo RMC Motorsport, e allo scambio di dati ed informazioni tra i team che con passione e competenza lavorano quotidianamente sulle vetture di proprietà – Tedak, Power Brothers, Tecnica Bertino e HMI – N5 Italia è in grado di offrire un pacchetto tecnico che esalta le prestazioni di queste auto con soluzioni studiate ad hoc. Si va dai dischi e pastiglie della PFC Brakes, ai nuovi cerchi della Speedline studiati per le auto N5 mentre sono in arrivo altre novità che N5 Italia omologherà a breve.