L’iscrizione alla Targa Florio è il premio, i big del CIR gli sfidanti: ecco Gaming Rally Contest

Il Rallye di Sanremo si arricchisce del Gaming Rally Contest, il challenge virtuale, che regala l’iscrizione alla Targa Florio

Gaming Rally Contest

Il presidente della FIA Jean Todt in visita all'Hospitality Sparco

Un’altra grande novità per il CIR Sparco. Durante il Rallye Sanremo si terrà il primo Gaming Rally Contest, una sfida nella sfida dedicata agli iscritti al Campionato Italiano Rally: un format che costituisce, a tutti gli effetti, un unicum su scala mondiale in ambito rallistico. È l’ultima iniziativa nata dalla sinergia tra Aci Sport e Sparco – da quest’anno title sponsor del tricolore rally – ed accolta con entusiasmo dall’organizzazione del Rally con inserimento del contest nel programma ufficiale della manifestazione.

Una partnership, quella tra il CIR e Sparco, che già dal debutto della stagionale al Rally Il Ciocco ha evidenziato un salto di qualità ulteriore per il CIR e che non sembra volersi arrestare, anzi. L’onda lunga prosegue infatti con questa nuova competizione in cui la divisione Sparco Gaming, con il supporto tecnico di AK Informatica, metterà a disposizione dell’organizzatore dell’evento la propria esperienza quinquennale in ambito sim-racing ed i propri avveniristici simulatori SIM RIG II con telaio Evolve 3.0 in assetto rally. Il format del contest prevede il coinvolgimento dei piloti in un confronto alla guida dei simulatori, con la redazione di una classifica assoluta finale. Solo gli iscritti al CIR potranno concorrere ad un montepremi di gara dedicato.

Per il secondo round del CIR Sparco a Sanremo verrà predisposta un’area adiacente all’Hospitality Aci Sport nella quale, ad intervalli programmati, secondo il rispetto del protocollo anti-Covid, si terrà il Gaming Rally Contest. Il pilota che riuscirà a realizzare il miglior tempo assoluto al simulatore si metterà in tasca l’iscrizione gratuita alla Targa Florio del 7-8 maggio prossimo. Il Contest si terrà sabato 10 aprile dalle 13.30 alle 15.30, nella fascia oraria compresa tra shakedown e partenza del rally secondo un tabellone che prevede 25 scontri “testa a testa” tra due piloti alla volta. Una proposta senza precedenti, sicuramente simpatica e con la giusta dose di agonismo e abilità tecnica, che diventa interessante e stimolante soprattutto per i concorrenti.