Altra gara in Toscana per Moricci-Garavaldi: al via anche del Rally della Val di Cornia

Il duo Moricci-Garavaldi a bordo della Skoda Fabia R5, sarà al via della sesta edizione del Rally in programma per il 2 e 3 aprile

Moricci-Garavaldi

Paolo Moricci e Paolo Garavaldi - Foto Martino Areniello

A meno di un mese dalla positiva prestazione al “Rally Il Ciocco e Valle del Serchio” la Porto Cervo Racing e l’equipaggio composto da Paolo Moricci e Paolo Garavaldi, saranno allo start del Rally delle Colline Metallifere e della Val di Cornia, in programma alla vigilia di Pasqua, il 2 e 3 aprile. L’affiatato equipaggio (insieme nell’abitacolo da oltre vent’anni) correrà la sesta edizione della gara (con quartier generale a Piombino) sulla Skoda Fabia R5 fornita dalla Pavel Group e gommata Michelin.

“Conosciamo le prove speciali del Colline Metallifere – ha detto il co-pilota Paolo Garavaldi – in quanto erano inserite all’interno di altre manifestazioni, come il Rally Continental e il Rally città di Livorno. Le prove speciali, sia Canneto, sia Sassetta-Suvereto soprannominata l’università dei navigatori perché sono quasi dodici chilometri di curve una dentro l’altra, sono mitiche e storiche prove speciali dei Rally città di Livorno degli anni Ottanta, quindi prove con un certo fascino. Abbiamo corso quelle prove quando sviluppavamo la Mitsubishi Lancer Evo IX R4, in una edizione eravamo al comando della gara, mentre l’anno successivo, quando eravamo secondi assoluti, siamo stati costretti al ritiro per rottura meccanica. In questa edizione – aggiunge Garavaldi – che si preannuncia molto agguerrita, con diversi pretendenti alla vittoria, partiremo con il numero 8. Proveniamo dal “Rally Il Ciocco”, quindi continueremo il nostro percorso, con la messa a punto della vettura e, soprattutto, del binomio macchina-gomme Michelin. Ringraziamo la Pavel Group che ci mette a disposizione la macchina, la T Tecnica e tutti gli sponsor che ci supportano sia per questa gara che per le successive che abbiamo in programma. Confidiamo di poter fare una bella figura”.

La gara, che presenta due prove speciali da ripetere tre volte (62,73 chilometri cronometrati e 295,04 complessivi) a causa della persistente emergenza sanitaria, sarà “a porte chiuse”. La partenza è in programma sabato 3 aprile alle 8, mentre l’arrivo è previsto alle 17:36.