Grave incidente per Alex Zanardi: travolto in handbike è grave

L’ex pilota di Formula 1 sarebbe in gravi condizioni a seguito di un incidente nella strada provinciale tra Pienza e San Quirico

alex zanardi

Alex Zanardi - Foto Facebook

Alex Zanardi sarebbe in gravi condizioni a seguito di un incidente sulla strada provinciale tra Pienza e San Quirico, in provincia di Siena. Dalle prime ricostruzioni sembra che Zanardi sia scivolato nella corsia opposta dove stava transitando un camion.

L’ex pilota e pluricampione olimpico stava percorrendo in handbike una tappa della gara a staffetta “Obiettivo 3” e il percorso prevedeva l’arrivo a Montalcino.

L’ex pilota di Formula 1 è stato successivamente trasportato in elicottero all’ospedale Le Scotte di Siena dove le sue condizioni, dopo i primi accertamenti, sono giudicate serie. Sul luogo dell’incidente sono interventi per i rilievi del caso sia i vigili del fuoco che la polizia stradale.

AGGIORNAMENTO ORE 20,16: Zanardi è in condizioni molto gravi per il forte trauma cranico riportato: lo conferma una nota dell’azienda ospedaliera senese assieme a Giovanni Bova direttore del pronto soccorso dell’ospedale senese. Zanardi è stato preso subito in cura dai professionisti del pronto soccorso. Attualmente è sottoposto ad un delicato intervento di neurochirurgia.

Alex Zanardi

Questa mattina era stato annunciato il ritorno alle corse per Alex Zanardi. Il pilota ufficiale Bmw aveva annunciato infatti il ritorno al volante di una macchina da corsa Bmw per la finale del campionato Italiano Gt serie Endurance di questa stagione a Monza dal 6 all’8 novembre. Zanardi collaborerà nuovamente con il Bmw Team Italia e il Team Manager Roberto Ravaglia e condividerà una Bmw M6 GT3 adattata con Stefano Comandini e Marius Zug.

Questa sarà la terza gara che Zanardi correrà con il Bmw Team Italia nel Campionato Italiano GT. Indimenticabile la sua perfomance nel 2016, quando al volante di una M6 GT3 debuttò in questa serie al Mugello conquistando la vittoria nella gara di domenica.

“Non vedo davvero l’ora di tornare al volante della Bmw M6 GT3 – ha dichiarato Zanardi – È sempre bello scendere in pista con il Bmw Team Italia. La squadra del mio vecchio amico Roberto Ravaglia è come una seconda famiglia per me. Sono emozionato all’idea di lavorare di nuovo con i miei amici più cari della Bmw M Motorsport e ovviamente anche di tornare a Monza. Questa pista è un classico intramontabile, la sua storia straordinaria si percepisce non appena si superano le porte del Royal Park. Quest’anno, la gara di Monza rappresenta molto più di una gara perché si svolge nella regione d’Italia che è stata maggiormente colpita dalla pandemia. Correre a Monza incarna il desiderio di ricominciare dopo il momento difficile che abbiamo passato tutti”.

Da tutta la Redazione, un grosso augurio per Alex Zanardi, che ci appassiona da sempre per le sue gesta e per la sua grande tenacia. Forza Alex!