Prs Group alza bandiera bianca: rimandato il Rally Adriatico

Purtroppo anche per il 27° Rally Adriatico arriva la conferma del rinvio, slitta l’avvio del Campionato Italiano Rally Terra

Rally Adriatico

Paolo Andreucci, Rudy Briani (Peugeot 208 T16 R5 #2, Maranello Corse)

Anche se ancora non se ne aveva conferma, già rumors davano il Rally Adriatico per rinviato. Prs Group, insieme al Comune di Cingoli ed ai partner ha comunicato che il 27° Rally Adriatico viene rimandato a data da destinarsi, a causa della ricorrente emergenza sanitaria epidemiologica da Covid-19.

L’appuntamento era in programma l’1 e 2 maggio con quartier generale sempre a Cingoli, doppio appuntamento tricolore, come lo scorso anno. Il Rally Adriatico, la parte “moderna” della competizione, sarebbe stata la seconda prova del Campionato italiano rally terra (CIRT) ed il 2° Rally Storico del Medio Adriatico, il terzo atto del Campionato italiano rally terra storici (CIRTS).

Essendo la situazione in continuo divenire, al momento non è possibile stabilire una data per rimettere in calendario l’evento – spiegano gli organizzatori. Tutto lo sport nazionale è fermato per l’emergenza sanitaria e Prs Group, si rimette alle decisioni che verranno prese da parte della direzione dello sport automobilistico Aci Sport, per la rimodulazione del calendario sportivo nazionale.