Davide Nicelli e Alessandro Mattioda al via del CIR due ruote motrici

Il pilota pavese ha confermato la sua partecipazione per il terzo anno consecutivo al CIR 2WD e al Trofeo Peugeot

davide nicelli

Il giovane e promettente pilota pavese Davide Nicelli, ha confermato che sarà al via del Campionato italiano rally e al trofeo Peugeot Competition Top, a bordo di una Peugeot 208 R2, con cui punterà a fare bene sia nel trofeo marca che due ruote motrici, dopo che, nella passata stagione è stato in lotta fino all’ultimo per la conquista dei titoli. Anche quest’anno al suo fianco, l’esperto Alessandro Mattioda, con il supporto della scuderia La Superba. L’unica novità è il team con cui saranno al via della nuova stagione, MM Motorsport.

Per Nicelli è previsto un programma completo, in quanto sarà al via di tutte le gare della massima serie tricolore, ad esclusione del Rally Italia-Sardegna, tappa italiana del mondiale.

“Un nuovo giovane entra nelle fila del nostro team – ha detto Manuela Martinelli – proseguendo la linea tracciata già lo scorso anno con Guglielmini. Davide non ha bisogno di presentazioni, nel 2019 è stato uno dei nostri principali avversari nel monomarca dedicato alla Peugeot 208 R2B, battagliando per il titolo fino all’ultima gara, e quest’anno uniremo le forze per puntare in alto”.

Il Campionato Italiano Due Ruote Motrici ricalcherà il calendario di quello “assoluto”, il CIR, ovvero Rally del Ciocco, Rally 1000 Miglia, Targa Florio, Rally Italia-Sardegna (suddiviso in Tappa 1 e Tappa 2/3, a coefficiente 0,75), Rally di Roma Capitale, Rallye Sanremo, Rally Due Valli e Tuscan Rewind (atto finale con coefficiente maggiorato a 1,5), con punteggio assegnato in base al piazzamento di classe e 5 risultati utili a disposizione (di cui almeno uno su fondo sterrato).

Stesso calendario (eccezion fatta per la gara mondiale in Sardegna) e stesso numero di risultati utili caratterizzeranno anche il Peugeot Competition 208 Rally Cup Top, con la differenza che i partecipanti potranno segnare punti in 2 delle prime 4 gare, mentre le ultime 3 (Sanremo, Due Valli e Tuscan Rewind) saranno comuni a tutti. Saranno previsti premi di gara in denaro (ai primi tre classificati) ed al vincitore del monomarca andrà l’ambito programma da pilota ufficiale Peugeot nel 2021, a patto che abbia meno di 28 anni.

“Sono felice e onorato di poter essere nuovamente al via del CIR – ha detto Davide Nicelli – non è stato facile scegliere la strada da percorrere perché, dopo un 2019 positivo, ho ricevuto proposte da diversi team, alcuni dei quali mi offrivano il salto di categoria. Mi ha fatto molto piacere, ma alla fine ho preferito rimanere legato a Peugeot e correre nuovamente con la 208. Voglio completare il mio percorso, crescere e provare a vincere, visto che lo scorso anno sono andato vicino sia al trofeo Peugeot, che al due ruote motrici: era d’obbligo riprovarci. L’unica novità è il team con cui correrò, MM Motorsport. Sono sicuro che insieme, faremo grandi cose”.

“Sarà una stagione impegnativa – ha aggiunto Nicelli – ci ‘scontreremo’ con piloti veloci e forti, quindi bisognerà lavorare duramente con sacrifico e umiltà. Penso di avere tutto per fare bene. Ringrazio la mia scuderia, gli sponsor e in particolare mio padre, che mi permettono di correre come un professionista”.