Parte il 16° Rally del Tirreno e 3° Tirreno Historic Rally

Sabato 10 agosto lo shakedown e le verifiche per i 110 iscritti, un minuto dopo la mezzanotte a Saponara lo start della gara organizzata da Top Competition 4^ prova di Coppa Italia 8^ Zona a coefficiente 1,5, Trofeo Rally Sicilia a coeff. 2,5, Trofeo Rally di Zona e  Campionato Siciliano. Nove prove speciali e e traguardo alle 10.30 di domenica 11.

Motori pronti ad accendersi al 16° Rally del Tirreno e 3° Tirreno Historic Rally. Sabato 10 agosto per i 110 iscritti operazioni di verifica presso il “Tirreno Rally Village” a Villafranca Tirrena nell’area ex Pirelli in Via Peppino Mondello dalle 8.30 alle 12.30. La stessa area attrezzata e predisposta per la più efficace logistica di tutti gli addetti ai lavori, sarà sede del parco assistenza e dei riordini. Dalle 10 alle 14 lo shakedown a San Pietro di Saponara, un tratto di strada assai vicino al “Tirreno Rally Village”, dove gli equipaggi potranno testare le auto in assetto da gara. Alle 22 le vetture saranno portate nella Piazza Matrice di Saponara, nel cuore del caratteristico centro, dove un minuto dopo la mezzanotte prenderà il via la gara organizzata da Top Competition con validità di Coppa Rally di 8^ Zona con coefficiente 1,5, con validità per il Trofeo Rally Sicilia con coefficiente 2,5, 2° round di Trofeo Rally di 4^ Zona Sud per le autostoriche e 4° round di Campionato Siciliano.

L’adrenalina sarà già ai massimi livelli alla partenza poiché la parola passerà subito al cronometro ed ai motori. Nove le prove speciali in programma tutte nell’entroterra alle porte di Messina: “Colli 4 Strade” da Km 9,70 con passaggi alle 1.05, 4.26 e 7.47; “Rometta” da Km 9,50 con passaggi alle 1.49, 5.10 e 8.31; “New Roccavaldina” da Km 7,80 con passaggi alle 2.41, 6.02 e 9.23. Assistenze a Villafranca presso il “Tirreno rally Village” l’area ex Pirelli alle 0.21, 3.37 e 6.58, all’ingresso della stessa area i riordini alle 3.17 e 6.38, mentre l’ultimo sarà in prossimità del traguardo in Via Leonardo Sciascia a Saponara alle 10.11. In totale gli equipaggi percorreranno 247,57 Km in gara di cui 81 suddivisi nelle 9 prove speciali. Dieci ore e mezza di gara ad altissimo impegno su un tracciato dalla nota selettività.

Tanti i nomi candidati a contendersi l’entrata nell’albo d’Oro della gara, ma diversi coloro che già sono stati vincitori sulle strade del Tirreno, come: Salvatore (Totò) Riolo e Gianfranco Rappa è l’equipaggio CST Sport su Skoda Fabia R5 torna dopo l’esaltante vittoria del 2017, il forte pilota di Cerda aveva vinto anche l’edizione 2008 sulla Abarth Grande Punto. Salvatore Armaleo, il driver Sunbeam Motorsoprt di nuovo sulla Peugeot 207 Super 2000 navigato dalla figlia Claudia dopo il successo del 2013. Nel 2011 vittoria per Giuseppe Nucita su Renault Clio R3, poi i meritati podi del 2018, 2016 e 2015, ora il pilota Phoenix si ripropone con al fianco il due volte Campione Italiano Maurizio Messina. Il giovane santateresino Michele Coriglie, per due volte vincitore nel 2014 e 2015, rispettivamente su Renault Clio e su Peugeot 207, adesso si ripresenta al via su Peugeot 106 di gruppo A, in cerca di riscatto dopo qualche edizione non troppo fortunata.

Tra le autostoriche torna della partita il corleonese del Project Team Antonio Di Lorenzo su Porsche 911 navigato da Franco Cardella, equipaggio che vinse l’edizione d’esordio del Tirreno Historic rally nel 2017.Tutto pronto nell’intero territorio per accogliere l’attesa gara, in particolare nei due comuni capofila, Saponara e Villafranca Tirrena, con i massimi esponenti delle Amministrazioni che daranno personalmente il benvenuto e lo start ai partecipanti.

Oggi giornata dedicata alle ricognizioni del percorso di gara, esclusivamente con vetture stradali e nel rigido rispetto delle norme del Codice della strada, sotto la stretta sorveglianza degli Ufficiali di gara. Info e classifiche disponibili su www.topcompetition.it

Elenco Iscritti