RAAB Historic, quattro punte per il team Guagliardo

Al via del rally bolognese, schierati Pasetto-Salvo (porsche 911 carrera rs) e Brusori-Carrugi (porsche 911/sc),vincitori delle ultime tre edizioni, insieme a Voltolini-Morelli (porsche 911/sc) e Tirone-Giannone (porsche 911/sc) alla titolata salita Bologna-Raticosa, invece, ennesimo debutto stagionale per l’atteso Natale Mannino (porsche 911 carrera rs)

Reduce dalla più che positiva trasferta in terra austriaca, teatro del titolato Rallye Weiz, il Team Guagliardo proseguirà un’intensa stagione agonistica affrontando un duplice impegno, sul suolo patrio, il prossimo fine settimana. La compagine diretta dall’eclettico pilota-preparatore Domenico “Mimmo” Guagliardo, infatti, sarà presente al 43° Rally Alto Appennino Bolognese Historic schierando al via ben quattro equipaggi, senza nascondere più che giustificate ambizioni, visti i felici e recenti trascorsi dei propri alfieri sui selettivi asfalti felsinei. A far da ideale capofila dello schieramento, infatti, vi sarà il bresciano Oreste Pasetto che, al volante della Porsche 911 Carrera Rs di 2° Raggruppamento e assistito alle note dal fido Carlo Salvo, proverà a bissare il successo messo a segno lo scorso anno. Pur dovendosi ben guardare dai compagni di squadra Simone Brusori e Fernando Carrugi, su Porsche 911/Sc di 3° Raggruppamento. L’equipaggio locale, infatti, vorrà sfruttare la conoscenza delle strade “amiche” per poter ambire al gradino più alto del podio, dopo aver già iscritto il proprio nome nell’albo d’oro della gara in ben due edizioni, nel 2016 e nel 2017.

Sempre in lizza nel “Terzo”, saranno della partita, altresì, i bresciani Massimo Voltolini e Giuseppe Morelli, su Porsche 911/Sc, chiamati all’esordio assoluto al RAAB, così come Pietro Tirone e Giacomo Giannone, sull’altra Porsche 911/Sc. Il duo siciliano, al rientro dopo quasi due mesi di pausa, sarà mosso dal desiderio di rivalsa dopo il ritiro patito al Rally Storico del Salento per noie meccaniche. La competizione emiliana entrerà nel vivo venerdì 26 luglio con la disputa delle prime tre prove speciali, interamente in notturna; l’indomani, lo start delle rimanenti sei frazioni per un totale di 84,56 chilometri interessati dai rilevamenti cronometrici, escludendo i trasferimenti.

Tra sabato e domenica, invece, seppur a breve distanza, ovvero lungo i 6201 metri della SP65 che da Pianoro Vecchio conducono a Livergnano, andrà in scena la 31ª Bologna – Raticosa, sesto atto del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche (CIVSA). Il prestigioso appuntamento tricolore vedrà ai nastri di partenza anche Natale Mannino, alla guida della Porsche 911 Carrera Rs di 2° Raggruppamento. Pur trattandosi dell’ennesimo debutto stagionale nella specialità, il quotato rallista palermitano si presenterà in qualità di leader provvisorio della classe GTS+2500, dopo essersi riappropriato della vetta grazie al primato conseguito alla Cesana – Sestriere, appena due settimane addietro, e di certo non vorrà lasciarsi sfuggire l’opportunità per incrementare il vantaggio nei confronti dei diretti avversari.