Alexey Lukyanuk non le manda a dire

Alexey Lukyanuk; Alexey Anautov (Citron C3 R5 #2)

Alexey Lukyanuk e la penalità inflittagli al Rally di Roma Capitale. Ritardi nella decisione che gli sono costati punti preziosi in campionato. Di chi è la colpa?

Il veloce driver russo Alexey Lukyanuk non le manda a dire su quanto accaduto lo scorso weekend al rally di Roma Capitale. Tramite un suo post sul social network di Mark Zuckemberg, Lukyanuk non accusa e non insinua, ma pone l’attenzione su quanto accadutogli nel corso del Rally di Roma Capitale, ponendo l’attenzione sui tempi e sulle decisioni prese.
Il Campione Europeo di Rally 2018 lo ha postato sia in inglese, che in russo, e per dovere di cronaca lo riportiamo per intero (in fondo trovate la traduzione automatica in italiano).
Partiamo subito dicendo che Lukyanuk riconosce che il giovane pilota italiano Andrea Crugnola era più veloce di lui, ma, leggendo il suo post, precisa che avendo ricevuto tardi la penalizzazione, si è ritrovato ad inseguire per recuperare sul minuto di penalità inflittogli.

Classifica Finale Rally di Roma Capitale 2019

Effettivamente per Lukyanuk il controllo è stato fatto quando questi aveva svolto solo il 25% della gara, ma la decisione gli è stata comunicata solo il giorno successivo, quando il pilota russo aveva svolto oltre il 70% della gara, perchè?
La misurazione fatta in regime di parco chiuso, potrebbe essere stata errata, si parla di 2 mm di differenza, ma 8 minuti dopo, all’ingresso in assistenza la misurazione è corretta, Lukyanuk dice chiaramente che 5 mm non si recuperano in 8 minuti con gli occhi puntati di sopra degli scrutineer, sempre presenti e chi si intende di motorsport, sa quanto ci voglia per “sistemare” 5 mm.
A fine gara, senza il minuto di penalità, Lukyanuk sarebbe arrivato secondo a 3 secondi da Basso. Non si ragiona con i “se” dice lo stesso pilota russo, però lascia a tutti noi le deduzioni del caso.

La misurazione del passo della vettura di Lukyanuk
Alexey Lukyanuk

🇬🇧 Therefore, here is the story of some penalty… (🇷🇺 русский ниже)
WeI do not make any conclusions or insinuations and here almost no my personal opinion about the things. Just facts and some questions…
During the Rally DI Roma Capitale our crew was penalized by one minute according STEWARDS DECISION N.7. https://www.rallydiroma.eu/…/decision_7_stewards_rally_roma…
In simple words it says, that distance between axles (wheelbase) was about 2mm longer (2570mm instead of 2568,4), than in homologation. The measurements were done after first loop of stages before Service A (less than 25% of the rally). After the measurement, the car was in Park Ferme, and then we had 8 minutes to reach service zone. At that time I was not aware, that something is wrong. When we entered the service, my engineer and mechanics immediately measured the wheelbase in presence of FIA Technical Delegate, Mr. Lionel Carre. And… numbers were the same, as in the workshop before the rally! 2565mm both sides! The answer from FIA Technical Delegate, Mr. Lionel Carre was: “Maybe you adjusted it before service”. But any person from motorsport understand, that it is absolutely not possible to adjust wheelbase by 5mm. Both sides. Driving about 1 km in the city. In 8 minutes (5 of them standing next to Service A Time Control, what could be checked by GPS tracking). 
By the way, the car of my team mate in Sainteloc racing, Hiroki Arai, has been also checked at 2570 mm, so 2mm over the limit but scruteener checked it again and new measurement was 2566 mm. Our engineer is in charge of Arais’s C3R5 and we had the same wheels alignment (Wheelbase, etc..)
The Team checked again the wheel base back in workshop today, in order to understand how could have been made the mistake by scruteeners, even with the front wheels not completely straight, the wheelbase was conform…
In the Saturday evening (after day1), there was a meeting of Sainteloc team manager Vincent Ducher, engineer Remi Verlaque and FIA Stewards. All the explanations were given, including measures in service under control of FIA Technical Delegate, Mr. Lionel Carre, Remi made a statement, that the car comply with all regulations and homologation and he will not make any changes to the car till the end of the rally. Also the team presented a data sheet of pre-rally checks with numbers 2565mm at both sides, what, by my opinion was the weakest proof, and… Exactly that data sheet was mentioned in the STEWARDS DECISION N.7, but nothing else… At the same time it is written in the decision, that “FIA Technical Delegate, Mr. Lionel Carre confirms that the measuring of the wheelbase was according to the FIA measuring method” despite he was not present at the procedure in Park Ferme and not attending this meeting.
Another side of the story. We were informed about the penalty with one-day delay (at 11h30 during regrouping, after 70% of the rally). And as we were still racing, we had no time to make an international appeal (rules is 1h maximum) after notification of stewards decision. And it was 1 minute penalty! It had turned the things upside down dramatically. Should we know it earlier, maybe we could save third place. Yes, Crugnola was faster than we, but we started fighting with him too late! 
The meeting was in the Saturday evening, but the crucial for our rally and championship decision was made only on the next day. And it’s absolutely unknown, why we were given 1 minute. For example, STEWARDS DECISION N.8 about same situation with car #23 of Emma Falcon turned out with 30 seconds. https://www.rallydiroma.eu/…/decision_8_stewards_rally_roma…
For me there are many signs, that there was something wrong:
1. The team DID NO ADJUSTMENTS to the car till the end of the rally!
2. No more checks of wheelbase during the LEG2 by stewards
3. Team monitored wheelbase at each service. It was the same.
4. Strange deviations in measurements for some other cars
5. Rumors
In the end, this penalty had significant impact on sporting part of the rally, changing competition itself. We never say “IF”, but someone can imagine, that we could finish this event 3 seconds from First Place and score 29 points instead of 22 for the championship.
I let everyone make his own mind…

Per una veloce traduzione, utilizziamo il traduttore di google, che ci fornisce una descrizione abbastanza precisa sul pensiero di Lukyanuk.

Pertanto, ecco la storia di alcune penalità … (🇷🇺 русский ниже) Non traggo conclusioni o insinuazioni e qui quasi nessuna opinione personale sulle cose. Solo fatti e alcune domande … Durante il Rally DI Roma Capitale il nostro equipaggio è stato penalizzato di un minuto secondo la DECISIONE N. 7 del STEWARDS. https://www.rallydiroma.eu/…/decision_7_stewards_rally_roma… In parole semplici si dice che la distanza tra gli assi (interasse) era circa 2 mm più lunga (2570 mm anziché 2568,4), rispetto all’omologazione. Le misurazioni sono state eseguite dopo il primo ciclo di stadi prima del Servizio A (meno del 25% del rally). Dopo la misurazione, l’auto era a Park Ferme, e quindi abbiamo avuto 8 minuti per raggiungere la zona di servizio. A quel tempo non ero a conoscenza del fatto che qualcosa non andasse. Quando siamo entrati nel servizio, il mio ingegnere e meccanico hanno immediatamente misurato l’interasse in presenza del delegato tecnico della FIA, il signor Lionel Carre. E … i numeri erano gli stessi, come nell’officina prima della manifestazione! 2565mm entrambi i lati! La risposta del delegato tecnico della FIA, il sig. Lionel Carre, è stata: “Forse l’hai adattato prima del servizio”. Ma qualsiasi persona del motorsport capisce che non è assolutamente possibile regolare il passo di 5 mm. Entrambe le parti. Guidare per circa 1 km in città. In 8 minuti (5 di loro in piedi accanto a Service A Time Control, cosa potrebbe essere controllato dal tracciamento GPS). A proposito, anche la macchina del mio compagno di squadra nella corsa di Sainteloc, Hiroki Arai, è stata controllata a 2570 mm, quindi 2 mm oltre il limite ma lo scruteener l’ha ricontrollata e la nuova misurazione è stata di 2566 mm. Il nostro ingegnere è responsabile del C3R5 di Arais e abbiamo avuto lo stesso allineamento delle ruote (interasse, ecc.) Il Team ha ricontrollato oggi la base delle ruote in officina, al fine di capire come avrebbe potuto commettere l’errore dagli scruteeners, anche con le ruote anteriori non erano completamente dritte, l’interasse era conforme … Il sabato sera (dopo il giorno 1), si è svolto un incontro con il team manager Sainteloc Vincent Ducher, l’ingegnere Remi Verlaque e FIA ​​Stewards. Sono state fornite tutte le spiegazioni, comprese le misure in servizio sotto il controllo del delegato tecnico della FIA, il sig. Lionel Carre, Remi ha dichiarato che l’auto è conforme a tutti i regolamenti e le omologazioni e non effettuerà alcuna modifica fino alla fine del la manifestazione. Inoltre il team ha presentato una scheda tecnica dei controlli pre-rally con numeri 2565 mm su entrambi i lati, quale, a mio avviso, è stata la prova più debole, e … Esattamente quella scheda tecnica è stata menzionata nella DECISIONE N.7 STEWARDS, ma nient’altro … nello stesso momento in cui è scritto nella decisione, che “il delegato tecnico della FIA, il sig. Lionel Carre, conferma che la misurazione dell’interasse era conforme al metodo di misurazione della FIA” nonostante non fosse presente alla procedura di Park Ferme e non vi partecipasse incontro. Un altro aspetto della storia. Siamo stati informati della penalità con un giorno di ritardo (alle 11.30 durante il raggruppamento, dopo il 70% della manifestazione). E dato che stavamo ancora correndo, non abbiamo avuto il tempo di presentare un appello internazionale (le regole sono 1h massimo) dopo la notifica della decisione degli steward. Ed è stata una penalità di 1 minuto! Aveva rovesciato drammaticamente le cose. Dovremmo saperlo prima, forse potremmo salvare il terzo posto. Sì, Crugnola era più veloce di noi, ma abbiamo iniziato a combattere con lui troppo tardi! L’incontro è stato sabato sera, ma la decisione decisiva per il nostro rally e il campionato è stata presa solo il giorno successivo. Ed è assolutamente sconosciuto, perché ci è stato dato 1 minuto. Ad esempio, STEWARDS DECISION N.8 sulla stessa situazione con l’auto n. 23 di Emma Falcon si è presentata con 30 secondi. https://www.rallydiroma.eu/…/decision_8_stewards_rally_roma… Per me ci sono molti segnali che indicano che c’era qualcosa che non andava:

1. Il team NON HA EFFETTUATO REGOLAZIONE sull’auto fino alla fine del rally!

2. Niente più controlli dell’interasse durante la LEG2 da parte degli steward

3. Interasse monitorato dal team ad ogni servizio. È stato lo stesso

4. Strane deviazioni nelle misurazioni per alcune altre auto

5. Voci Alla fine, questa penalità ha avuto un impatto significativo sulla parte sportiva della manifestazione, cambiando la competizione stessa. Non diciamo mai “IF”, ma qualcuno può immaginare che potremmo finire questo evento a 3 secondi dal Primo Posto e segnare 29 punti anziché 22 per il campionato.

Ho lasciato che ognuno si decidesse …