Il Valli Ossolane arriva a quota 115

Grande affluenza di iscritti per la 55° edizione della corsa organizzata per la prima volta dalla New Turbomark. In gara anche i contendenti del Campionato Svizzero. Ultimo appuntamento con le descrizioni delle speciali: Davide Caffoni ci racconta la prova di Montecrestese.

Malesco (VB) – C’è il pieno di iscritti al Rally Valli Ossolane 2019: il tabellino dei partecipanti ha infatti raggiunto la ragguardevole cifra di 115 adesioni, miglior bilancio dal 2014 a questa parte. La gara, che si svolgerà su un tracciato lungo centoventi chilometri e che si svolgerà tra sabato 22 e domenica 23 giugno, ha sciolto anche le ultime riserve per ciò che riguarda i pretendenti al successo.

Nomi e numeri – Non poteva mancare il vincitore uscente Fabrizio Margaroli che, come Guido Zanazio, sarà al via con una Ford Fiesta Wrc: a loro due spettano le vetture più potenti del lotto. Ovviamente ci si aspetta una bagarre serrata giacché tra le parecchie R5 in gara, figurano alcuni nomi di peso in grado di non accusare la minore potenza: per primo l’ossolano Davide Caffoni, tre sigilli al Valli, che come Massimo Margaroli, l’elvetico Ivan Ballinari il milanese Ale Sabbadini o i locali Marco Laurini, Stefano Pelfini, Jordan Corinaldesi, Davide Patritti e Erminio Barbieri, utilizzerà una Skoda Fabia; poi le Ford Fiesta R5 con Mattia Pizio a capitanare un gruppo composto anche da Antonio Iani e Massimo Lombardi. Meno attendibili per la vittoria assoluta ma sicuramente per un posto nelle zone alte della graduatoria i vari Bruni, Re, Peruccio, Rolando, Baiardi e Giovannella: tutti disporranno di vetture S1600 a trazione anteriore ed inevitabilmente pagheranno il gap con le turbo 4×4. Stessa situazione per i veloci veterani Silvio Pelgantini, Gaetano Mazzetti e Daniele Nicolini in classe R3. Per la R2 sono invece in lizza Tondina, Romagnoli, Fradelizio, Blessent e Bestetti, per citarne alcuni. In generale, ecco il dettaglio delle iscrizioni con alcuni dati numerici riferiti alle presenze in ogni classe: 20 N3 – 15 N2 – 13 R5 – 10 R2 –  10 S1600 – 7 A6, A5 e Racing Start – 5 R3 – 4 A7 – 3 S2000, K10 ed N4 – 2 WRC, A0 ed N1 – 1 R1 ed RGT.

 Le prove speciali sotto la lente di ingrandimento – Eccoci all’appuntamento finale di analisi del percorso; tocca alla Montecrestese che, in ordine temporale, sarà l’ultima ad essere eseguita dopo Aurano e Cannobina del sabato e Zornasco e Crodo della domenica. A guidarci sulle strade “di casa” sarà Davide Caffoni che al Valli è considerato un vero e proprio idolo. 

Ps 7/9 Montecrestese (9,30 Km); domenica 23 giugno ora 9:30 e 15:24.