Tanak domina la 2^ tappa del Rally Italia Sardegna 2019

Tanak Toyota Yaris

Ha vinto tutte le sei prove odierne l’estone sulla Toyota Yaris WRC, Sordo su Hyundai I20 WRC sempre in scia, ma si avvicina Suninen 3° su Ford. In WRC 2 Pro Rovampera resta leader.  UNo scratch per Andolfi ai vertici di WRC 2. Solans in rimonta nello Junior. Nel Tricolore duello Rossetti – Basso.

Alghero (SS), giovedì 15 giugno 2019 – Seconda tappa del Rally Italia Sardegna ancora all’insegna del pubblico straripante lungo il percorso e ad Alghero, sede del parco assistenza, per la gara organizzata dall’Automobile Club D’Italia in partnership con la Regione Sardegna. Sei le prove speciali disputate dai concorrenti dell’ottavo round del Campionato del Mondo nella giornata più lunga, che ha visto Ott Tanak su Toyota Yaris WRC, che ora ha allungato in testa alla classifica, vincitore di tutti i crono dopo lo scratch sulla PS 4 nella prima tappa. L’estone del Toyota Gazoo Racing WRT navigato dal connazionale Martin Jarveoja, nella PS 12 ha superato in classifica Dani Sordo, lo spagnolo dello Hyundai Shell Mobis WRT che sulla i20 WRC, mantiene la scia del vertice della classifica con un gap di poco meno di 25,9 secondi. Tappa costante in 3^ posizione ma in avvicinamento ai vertici, per i finlandesi Teemu Suninen e Jarmo Lehtinen sulla Ford Fiesta della M-Sport WRT, che mirano chiaramente al podio finale.

Tutti i concorrenti hanno fatto registrare dei tempi migliori sul secondo giro sulle tre prove speciali della giornata: “Coiluna – Loelle”, “Monti di Alà” e “Monte Lerno”. A ridosso del podio per il 4° posto sul filo dei secondi altra appassionante sfida, dove per adesso è 4° il britannico Elfyn Evans su Ford Fiesta WRC davanti al norvegese Andreas Mikkelsen su Hyundai i20, ma i due si sono alternati nelle posizioni. Attacco sfumato alla top five da parte dell’altro britannico della Toyota Kris Meeke in netta rimonta ma poi scivolato in 8^ posizione per una foratura sulla conclusiva PS 15. Gara particolarmente impegnativa per il belga Thierry Neuville sulla Hyundai i20 WRC che, dopo il problema di Meeke, occupa la 6^ posizione ma non trova ancora, in questa edizione, un feeling ottimale con le difficili prove sarde, dopo una prima tappa travagliata. Settimo posto provvisorio per la prima Citroen in classifica, quella del finlandese Esapekka Lappi che ha iniziato la sua rimonta nel secondo giro dopo una scelta più efficace di gomme. In nona posizione il finlandese Juho Anninen in fase di test con la Toyota del Team Tommy Makinen.

Ha difeso la leadership di WRC 2 Pro e la decima posizione generale il giovane Finlandese Kalle Rovanpera, nel confronto tutto Skoda, il giovane figlio d’arte ha allungato in testa alla classifica ed ha respinto gli attacchi del driver ceko Jan Kopecky, mentre ha vinto tutti i crono l’esperto norvegese Mats Otsberg navigato da Eriksen Torstein sulla Citroen C3 R5 del Team Total.

Fabio Andolfi

Ottima prova di Fabio Andolfi e Simone Scattolin l’equipaggio ACI Team Italia che con lo scratch nella PS 11 in WRC 2 sulla Skoda Fabia, ha riscattato la sfortuna che ha costretto il ligure ed il veneto allo stop nella prima tappa, comunque sempre tra i protagonisti di vertice, dove è passato in testa il giovane giapponese Takamoto Kazuta su Ford Fiesta R5, che ha superato il francese Pierre-Louis Loubet che ha perso terreno per un problema sull’ultimo corno di giornata.

Appassionante sfida sul filo dei decimi di secondo nel WRC Junior tra i giovanissimi al volante delle Ford Fiesta R2B dove lo lo svedese Dennis Radstrom ha resistito agli attacchi dello spagnolo Jan Solans, a fine tappa i due sono separati da soli 4,4 secondi. Saldamente terzo l’altro finnico Tom Kristensson.

Per la vetta del Campionato Italiano Rally rimane una sfida a due tra Rossetti e Basso che hanno vinto tre prove a testa. Il pordenonese Luca Rossetti su Citroen C3 R5 ha guadagnato 23,5 secondi sul veneto Giandomenico Basso su Skoda Fabia R5. Tutto da decidere nella giornata conclusiva.

Domani, domenica 16 giugno la 3^ tappa nella giornata conclusiva del Rally Italia Sardegna inizierà alle 7.15 con il primo dei due parchi assistenza (il secondo alle 13.15). Quattro le prove speciali: “Cala Flumini” (14,06 Km) con passaggi alle 8.15 e 11.15, poi “Sassari – Argentiera” (6,89 Km) con primo passaggio alle 9.08 ed il secondo alle 12.18 che sarà la Power Stage del Rally, che assegnerà punti  iridati ai migliori. Cerimonia del Podio ai Bastioni di Alghero alle 15.

Anche la giornata conclusiva si potrà seguire live su wrc+.com e attraverso le dirette RAI alle 8 e alle 9 su RAI Sport HD, alle 12 su RAI web streaming, su RAI 2 nella “Domenica Sportiva Estate”.

Classifica dopo la 2^ tappa: Tanak (Toyota) in 3h04”10”3; 2 Sordo (Hyundai) a 25”9; 3 Suninen (Ford) a 42”9; 4 Evans (Ford) a 1’25”4; 5 Mikkelsen (Hyundai) a 1’33”3.