CRZ, elenco iscritti a tre cifre al Rally Valli Ossolane con 151 equipaggi al via

0

29 Rally2, una Wrc e tanti equipaggi di alto livello. Si corre sabato 10 e domenica 11 giugno

Caffoni

Caffoni e Grossi su Skoda Fabia Rally2 al Rally Valli Ossolane - foto Alquati

“Le jeux sont faits”; le iscrizioni si sono chiuse e anche questa volta la segreteria della New Turbomark è stata letteralmente presa d’assalto: sono ben 151 gli iscritti del 59° Rally Valli Ossolane che si correrà tra sabato 10 e domenica 11 giugno. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

I protagonisti- Numeri da capogiro quelli registrati anche quest’anno con la classe regina, la Rally2 -o R5 che dir si voglia- che conta ben 29 adesioni. Tra queste, manco a dirlo, il sette volte campione Davide Caffoni che nell’edizione in cui Uzzeni farà da apripista, proverà a raggiungerlo in cima alla graduatoria di successi. Attenzione però agli avversari: in primis il varesino Simone Miele che sfoggerà la nuova Skoda Rs e poi l’eterno rivale di Caffoni, l’amico Fabrizio Margaroli, due volte a segno sulle strade dell’Ossola. Chi non ha mai vinto ma ci è arrivato vicino è Sergio Bruni che su Skoda, tenterà l’assalto alla “corona” dopo averlo solo sfiorato un anno fa. Dalla provincia di Brescia, dopo il buon podio del 2022, Ilario Bondioni si presenta con fare bellicoso, sempre su Skoda mentre sarà da terne d’occhio il locale Igor Iani che dopo un ottimo avvio di Ciar Junior, debutterà su Skoda; altri possibili outsider potranno essere Laurini, Giudici, Mauri o Peruccio. Da ammirare sarà la Ford Fiesta Wrc del biellese Stasia che come sempre, è pronto a dare spettacolo con la World Rally Car 1.6. La lista di Rally2 è lunga ma è bene sottolineare anche chi disporrà di vetture diverse: dalla splendida Fiat 124 Abarth Rgt di Gobin alle N4 di casa Subaru o Mitsubishi di Gaudina e Serini fino alla Toyota trofeo di Giovannella. Re, Petrucciani, Comparoli e Sassi proveranno a contendersi la S1600 ma per le due ruote motrici cercheranno di diventare protagonisti anche “quelli della Rally4” a partire dai locali Di Pietro, Pelgantini e Massimo Margaroli. Anche le millesei aspirate avranno risalto sicuro con Tondina, Rizzato o Minesi. Rally5 tutta da seguire con Arienta, o i varesini Buttiglione, Saredi e De Stefano. Buona notizia è il ritorno di tante N2: Castagna, Sarli, Levati e Fontana cercheranno il primato in una classe che ne conta ben diciassette al via.

“Siamo davvero contenti- spiegano gli organizzatori – perché la passione ed il seguito che hanno i rally nell’Ossola davvero non hanno eguali in altre parti d’Italia. Ogni anno è una piacevole sorpresa. Sappiamo che le strade sono belle e noi abbiamo l’imbarazzo della scelta ma è pur vero che quello che si respira qui, attorno al rally, è davvero unico”.

Appuntamento dunque a sabato 10 giugno con lo shakedown e con la successiva cerimonia di partenza prevista a Malesco per le 15.31. La prima giornata di gara prevede la disputa di una sola speciale, la Lusentino denominata DomoBianca365 delle 17.15.

Domenica spazio agli altri tratti con Sapa Costruzioni-Crodo alle 9.40 e alle 15.36, la Montecrestese alle 10.19 e 14.58 mentre la Cannobina si correrà alle 12.12 e 17.38. L’arrivo a Malesco è per le 18.01.

Rispondi