Il Trofeo Loris Roggia incorona la giovane parmense Martina Musiari

Musiari

Martina Musiari - Foto Mario Leonelli

Ha timbrato il primo controllo orario soltanto nel 2018, sulle strade quasi di casa del Salsomaggiore Terme, ed a distanza di pochi anni Martina Musiari è diventata già una delle realtà più interessanti del panorama nazionale in fatto di navigatori. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

La giovane parmense, portacolori di Collecchio Corse, dopo essere stata protagonista di un importante percorso di crescita, culminato in un 2022 che la ha vista impegnata nel Campionato Italiano Assoluto Rally Junior, dettando le note ad Edoardo De Antoni, ma anche al fianco di una vecchia volpe, nel Campionato Italiano Rally Terra, come il sammarinese Jader Vagnini.

La vittoria del Trofeo Loris Roggia, promosso da Rallylink e giunto a festeggiare la sua diciannovesima edizione, sancisce quindi un significativo traguardo intermedio per la Musiari.

Il 2022 è stato un anno ricco di impegni” – racconta Musiari – “ed ho iniziato già a Febbraio, a fianco di Edoardo De Antoni, per prendere le misure alla nuova Clio Rally 5, vettura che abbiamo poi utilizzato nel CIAR Junior, una serie dedicata alle giovani promesse e portata avanti da ACI Team Italia. Ho partecipato a gare del campionato italiano, alcune delle quali anche su sterrato, e sono state ideali per una crescita completa, sotto ogni punto di vista. Prendere parte a questo progetto, confrontandosi continuamente con gli altri equipaggi e con il supporto tecnico di Motorsport Italia, mi ha formato dal punto di vista professionale, facendomi entrare nel pieno della competizione. Ho anche avuto modo di fare le mie prime esperienze su una vettura da assoluta, la Skoda Fabia Rally 2, ed alla seconda trasferta, in Friuli, è arrivato anche il mio primo podio in una generale. Verso fine anno ho avuto il piacere di condividere l’abitacolo con Jader Vagnini, sia nel CIRT che nel Raceday, ed al Prealpi Master Show è arrivato il secondo assoluto. Non posso che essere soddisfatta della mia stagione 2022.”

Un successo netto, quello ottenuto nel sondaggio web, con la navigatrice che ha portato a casa il 28,13% dei voti, staccando nettamente colleghi di comprovata esperienza nazionale ed internazionale come Luca Beltrame, secondo a quota 15,81%, e Pietro Elia Ometto, sul gradino più basso del podio con il 13,34% delle preferenze, in una classifica che, tra gli altri, ha visto in lizza nomi del calibro di Simone Scattolin, Nicola Arena, Roberto Mometti, Tania Canton, Fulvio Florean e molti altri protagonisti di elevata caratura nel panorama dei sedili di destra.

Quando ho intrapreso questo sport” – aggiunge Musiari – “ho sempre pensato che non fosse soltanto un hobby. La mia indole mi porta a fare ciò che mi appassiona nel migliore dei modi, senza mai accontentarmi del livello raggiunto ma spingendomi fino al punto più alto. Ora che mi dedico soltanto a questo mi accorgo che mettersi in luce come navigatrice e dimostrare il proprio valore non è per niente semplice. Vincere il Trofeo Loris Roggia è davvero importante per me. Mi dimostra che, lavorando sodo e con professionalità, non si passa inosservati. Questo mi da un enorme stimolo per continuare a crescere ed ambire al sogno più grande ovvero quello di diventare una navigatrice professionista. Farò di tutto, credetemi, per riuscirci.”