Successo di partecipazioni internazionali per la Cronoscalata su terra di Tandalò

Ultimo giorno di attesa prima della 6^ Cronoscalata su terra di Tandalò che da domani a domenica accenderà i motori della passione con 123 iscritti e la validità di Campionato Italiano Velocità su Terra 2022.

A sottolineare il successo dell’edizione 2022 anche l’affetto internazionale verso l’evento organizzato da Tandalò Motorsport e drivEvent Adventure, con ben 13 concorrenti esteri rappresentanti 8 nazioni: svizzera, Olanda, Irlanda, Belgio, Francia, Spagna, Slovacchia e Repubblica di San Marino.

Copilota del neo Campione Italiano Rally Terra 2022, Paolo Andreucci, sarà la giornalista sportiva Irene Saderini, che si presenta in rappresentanza della Svizzera. La partecipazione di Andreucci, tredici volte campione tricolore è già di per sé una notizia, ma l’equipaggio composto con Irene sarà uno degli osservati speciali. Impegnata sia con le due che con le quattro ruote, la Saderini sarà ovviamente al lavor anche a raccogliere impressioni ed emozioni per raccontare la sua esperienza a Tandalò. Saranno al via con il numero #8.

Dalla Spagna si preparano ad artigliare la terra ed il fango di Tandalò Antonio Viloria Merayo (#92), Abel Jurado Palacio (#99) e Daniel Remunian Grana (#100), portacolori Yacar Cross coordinato dal patron Perfecto Calvino Prego, squadrone presente fin dal 2017 come prima realtà internazionale a credere nell’evento. Remunian Daniel è già stato campione spagnolo di quad e torna a Tandalò dopo l’appazione 2019 forte anche della sua partecipazione all’ottava edizione del Rallymix Concello De Barbadas – Campionato Xunta de Galicia RallyMix 2022 chiusa con il terzo assoluto e secondo di classe. Palacio non ha invece bisogno di presentazione dato che è l’attuale Re di Tandalò, dopo la vittoria nel “manscione” finale 2021.

Con il numero #10 Simone Temeroli rappresenterà San Marino al volante della sua Mitsubishi Lancer Evo IX navigato da Gianluca Mainardi. Interessante la categoria N4, nella quale concorrerà Temeroli, che al netto delle condizioni meteo potrebbe anche dire la sua nelle zone alte della classifica.

Il resto del plotone internazionale riguarda la nutrita compagine dei kart-cross. Con i numeri #84 ed #85 l’Olanda sarà rappresentata da Bart Van Der Putten e Chantal Van Der Putten, entrambi su un tubolare con motorizzazione derivata moto.

Riflettori puntati sul corso Jean Baptiste Botti. Numero #86 in gara, Botti è uno specialista delle moto d’acqua, categoria nella quale si è laureato 6 volte campione francese, 5 volte campione d’Europa e 8 volte campione del Mondo. Botti ha anche parecchi trascorsi nei rally e rally storici con diverse vittoria in Corsica e il recente terzo posto al Tour de Corse Historic. A rappresentare la Francia sarà anche Jean Martin Lucchini (#109) su una interessante Can Am X3.

Scorrendo l’elenco iscritti si trovano poi i nomi di Paul Nolan (#87) e Padraic McHale (#88), irlandesi, mentre subito dietro la bandiera passa al Belgio con i due portacolori del KGL Auto Moto Club ST Gregor Stutz (#89) e Patrick Feidler (#90). Dalla Slovacchia sarà al via Torni Barati (#91) per la TBA Racing.

L’evento entrerà nel vivo domani, venerdì 18 novembre, con le verifiche sportive e tecniche alla Biblioteca Comunale di Buddusò dalle 10:00 alle 13:40 prima della cerimonia di partenza in centro al paese in programma dalle ore 14:00. I motori sui 5 chilometri dell’ascesa tra Sa Conchedda e il Villaggio Tandalò sulla sommità del percorso si accenderanno sabato per lo shakedown (prove libere) dalle 8:00 e quindi per le prime tre manches cronometrate alle 10:00, 12:00 e 14:00. Domenica altre due salite alle 9:00 ed alle 11:30mentre alle 14:30 è in programma l’atteso manscione finale per eleggere il Re di Tandalò 2022. Premiazioni alle 15:45.