CIAR, al Rally Due Valli una giornata perfetta per Andrea Crugnola e Pietro Ometto

In testa al tricolore rally asfalto chiude la prima giornata Campedelli-Canton, Skoda Fabia Rally2

Crugnola

Andrea Crugnola e Pietro Elia Ometto su Cistroen C3 Rally2 al Rally Due Valli - Foto Mario Leonelli

Tutto in un giorno; un giorno che rimarrà fortemente impresso nella mente di Andrea Crugnola e di Pietro Ometto che, con la loro Citroen C3 Rally2, si sono prima aggiudicati il titolo tricolore, con una tappa di anticipo, prendendo i punti decisivi conquistando il successo nella power stage di apertura, e che poi hanno continuato ancora all’attacco terminando al comando la prima giornata della gara. (Iscriviti gratuitamente al canale Telegram di Rally Time per ricevere le notizie sul tuo telefono LINK)

La corsa veneta, organizzata dall’Automobile Club Verona e valida per il Campionato Italiano Assoluto Rally Sparco e per il Campionato Italiano Rally Asfalto, è partita quindi subito alla grande con i migliori tutti a lottare sul filo dei secondi per le prime posizioni, lotta che proseguirà domani con una tappa particolarmente difficile. Questa sera alle spalle di Crugnola hanno chiuso Giandomenico Basso  in coppia con Lorenzo Granai su Hyundai i20 N, secondi a soli 10”1, e il bresciano Stefano Albertini, in coppia con Danilo Fappani  su una Skoda Fabia, terzi a 18”3 Per entrambi un inizio cauto in attesa della battaglia di domani che vedrà i concorrenti impegnati 8 tratti cronometrati per un complessivo di quasi 100 chilometri. Il più deluso da questa prima parte di gara è stato senza dubbio Damiano de Tommaso in coppia con Massimo Bizzocchi, su una Skoda Fabia Evo Rally 2, erano gli unici a poter contendere a Crugnola il titolo tricolore. Le cose sono però andate in maniera diversa e alla fine della tappa De Tommaso ha chiuso quinto. Preceduto anche dal primo dei piloti iscritti al CIRA, campionato italiano rally asfalto, Simone Campedelli in coppia con Tania Canton anche loro su una Skoda Fabia Evo Rally2. Il pilota romagnolo in questa classifica precede questa sera Corrado Pinzano affiancato da Marco Zegna, anche loro su una Fabia, settimo a fine tappa alle spalle del toscano Tommaso Ciuffi con Nicolò Gonella, Skoda Fabia. Gli ultimi tre posti della top ten sono ora occupati da Giuseppe Testa con Emanuele Inglesi, Skoda, che occupano la terza piazza tra gli scritti al CIRA, dal bravo argentino Paulo Gabriel Soria con Axel Coronado Jimenez, al debutto con una Fabia Rally2 e da Nicolay Gryazin con Kostantin Aleksandrov sempre su Skoda Fabia. 

Nel CIAR Due Ruote Motrici conclude in testa la prima giornata il trentino Fabio Farina con Gabriele Zanni, già sicuro del secondo posto seguito da Nicola Cazzaro con Giovanni Brunaporto e Christian Tiramani con Luca Guglielmetti, tutti su Peugeot 208 Rally4. Fuori dai giochi il già campione italiano Andrea Mabellini, insieme a Virginia Lenzi sulla Renault Clio Rally4, dopo una giornata sempre in testa, proprio sul secondo passaggio della “San Francesco”.

Nella corsa tricolore riservata agli Junior, tra le Renault Clio Rally5 impegnate nella sesta ed decisiva gara stagionale,  chiude al comando dopo tre prove il siciliano Alessandro Casella  insieme a Rosario Siragusano, davanti al pavese  Davide Nicelli con Tiziano Pieri. Terzo il padovano Edoardo De Antoni con Martina Musiari, il più veloce sulla prima prova intascando i punti importanti della power stage, mentre due forature allontano Mattia Zanin con Fabio Pizzol dalle posizioni di vertice quando era davanti a tutti.

Tra le Suzuki impegnate nel loro monomarca al momento la classifica vede protagoniste nella prima giornata di gara veronese le Swift Sport Hybrid di Matteo Giordano e Manuela Siragusa, già vincitori della 15esima edizione del trofeo, di Giorgio Fichera, navigato da Ronny Celli, e del giovanissimo Igor Iani con Nicola Puliani.

Domani, Sabato 8 ottobre il resto della corsa scandita dai due giri sui quattro diversi tratti ad iniziare con la “Moruri” (14,15 km – PS4 ore 9:48, PS8 16:23), per poi passare sulla “Marcemigo” (11,19 km – PS5 10:32, PS9 17:07), la più lunga “Vestenavecchia” (14,46 km – PS6 11:43, PS10 18:18) e la breve conclusiva “Cà del Diaolo” (6,89 km – PS7 12:16, PS11 18:51), prima dell’arrivo in Piazza Brà dalle 20.30, tutto sempre seguito dalle telecamere di ACI Sport TV.

CLASSIFICA ASSOLUTA RALLY DUE VALLI DOPO PS3: 1. Crugnola-Ometto (Citroen C3 R5) in 18’26.8; 2. Basso-Granai (Hyundai I 20 N) a 10.1; 3. Albertini-Fappani (Skoda Fabia Evo) a 18.3; 4. Campedelli-Canton (Skoda Fabia Evo Rally2) a 24.4; 5. De Tommaso-Bizzocchi (Skoda Fabia R5) a 30.4; 6. Ciuffi-Gonella (Skoda Fabia Evo) a 31.0; 7. Pinzano-Zegna (Volkswagen Polo GTI) a 33.6; 8. Testa-Inglesi (Skoda Fabia Evo 2) a 34.7; 9. Soria Sanchez-Coronado Jimenez (Skoda Fabia Evo) a 52.6; 10. Gryazyn-Aleksandrov (Skoda Fabia R5) a 56.5

CLASSIFICA CIAR SPARCO: 1. Crugnola 127,5pt; 2. De Tommaso 99pt; 3. Andolfi 69pt; 4. Albertini 56pt; 5. Basso 52pt; 6. Scattolon 31pt; 7. Ciuffi 21,5pt; 8. Michelini 14,5pt; 9. Rusce 12pt; 10. Miele, Sulpizio, Profeta 6pt

CLASSIFICA CIAR JUNIOR: 1. Casella 81pt; 2. Nicelli 79pt; 3. Zanin 73,5pt; 4. De Antoni 69,5pt; 5. De Nuzzo 32pt; 6. Ceriali 31pt; 7. Carra, Solitro 19pt