Erc, emozionante vittoria nel rally di casa per Miko Marczyk

Erc, al Rally Poland Orlen un’emozionante vittoria per Miko Marczyk

MARCZYK

Miko MARCZYK at FIA European Rally Championship in Mikolajki, Poland on 11th June 2022

Miko Marczyk ha conquistato la sua prima vittoria in assoluto nel FIA European Rally Championship (ERC) sul suolo di casa al 78° Rally di Polonia di Orlen.

Marczyk è arrivato terzo assoluto nell’ERC dello scorso anno, ma da allora ha concentrato i suoi sforzi del 2022 su una stagione completa nella principale categoria di supporto del FIA World Rally Championship, WRC2.

L’opportunità di mettersi alla prova di fronte ai tifosi locali, tuttavia, ha tentato la Pole e ha apprezzato un’apparizione ospite sul terreno di casa con la sua Škoda Fabia Rally2 Evo.

Come previsto, Marczyk é stato da subito competitivo e si è trovato bloccato in un duello serrato con Nil Solans – il vincitore di due rally già in questa stagione. Solans a corto di contanti ha avuto la fortuna di iniziare anche l’evento dopo essersi assicurato un accordo in ritardo per guidare una Hyundai i20 N Rally2 con giorni di anticipo.

Una scintillante battaglia si è svolta tra la coppia mentre si scambiavano colpi sulle tappe superveloci di sabato, con Solans in testa prima di uscire sulla SS7. Lo sterzo si é rotto a seguito di una forte compressione e lo spagnolo é diventato un passeggero mentre la sua auto scivolava via in un fossato e fuori dal rally.

“Non è stato facile – ha ammesso Marczyk- Ieri è stata una giornata davvero buona da parte nostra – eravamo veloci e abbiamo avuto anche fortuna. È un peccato che Nil non abbia finito la giornata, ma faceva tutto parte del ritmo veloce.

“Oggi è stato difficile. L’inizio andava bene, ma Tom si stava avvicinando a noi. Mi sono sentito bene nella tappa Mikolajki MAX e ho deciso di spingere la macchina per costruire un divario, ma un chilometro prima del traguardo abbiamo avuto un po’ di ghiaia nel radiatore. Siamo stati fortunati – un chilometro in più e probabilmente non avremmo avuto un motore perché la temperatura era aumentata fino a 140 gradi!

“Siamo qui come vincitori del Rally di Polonia. È incredibile perché questo mi mostra che il mio percorso di sviluppo e di fare tutto passo dopo passo sta funzionando. Dopo alcuni anni siamo veloci e affidabili e siamo al traguardo”.

Kristensson era entusiasta di finire secondo nella sua KOWAX Racing Hyundai i20 R5. Lo svedese è iniziato domenica sotto la pressione degli equipaggi inseguitori, ma ha segnato due vittorie di tappa durante l’ultima tappa per lasciarli in polvere.