Allo Shakedown del Rally Adriatico i più veloci Andreucci e Costenaro

Nel CIAR Junior, al via con le Renault Clio Rally5 di Aci Team Italia, i più veloci sono stati Niecelli e Casella

Paolo Andreucci e Rudy Briani su Skoda Fabia Rally2 al Rally Adriatico - Foto Mario Leonelli/RallyTime

Arrivano i primi segnali di quello che sarà il 29esimo Rally Adriatico dallo shakedown sostenuto nel corso della mattinata dagli equipaggi del Campionato Italiano Rally Terra e Campionato Italiano Assoluto Rally Junior. Le 72 vetture moderne, in corsa per la massima serie su sterrato e per la serie giovanile, si sono scaldate su 2 chilometri abbondanti in zona Fermignano in attesa della cerimonia di partenza, che inizierà dalle 19 in piazza Mercatale ad Urbino e trasmessa in diretta su Aci Sport TV.

I tempi più interessanti sono stati segnati da Paolo Andreucci e Rudy Briani su Skoda Fabia Rally2 in 1’37.1, da Giacomo Costenaro e Justin Bardini su altra Skoda, i primi a scendere sotto al tempo di riferimento di 1’39″, che hanno fermato il loro miglior tempo in 1’38.8. Molto veloci anche Massimiliano Tonso e Danilo Fappani, su altra Skoda, in 1’39.2. Tra le erre cinque, ottimi riferimenti cronometrici anche Enrico Oldrati, navigato da Elio De Guio ed Emanuele Dati con Giacomo Giucci, autori dello stesso tempo, 1’39.5, entrambi su Skoda Fabia Rally2.

Per quanto riguarda il CIAR Junior e le Renault Clio Rally5 firmate Aci Team Italia, tra i più efficaci nello shakedown ci sono Davide Nicelli e Tiziano Pieri in 1’50.8, seguiti da Alessandro Casella e Rosario Siragusano in 1’51.9 che attualmente guidano in testa al campionato, con la vittoria del Rally Sanremo.

Dalle 13.30 invece arriverà l’occasione di un test pre-gara anche per i protagonisti del CIRT Storico e del CI Cross Country e SSV. Si tratta solo di un assaggio di quello che si vedrà in gara alla domenica, sulle 9 prove speciali per 70 chilometri cronometrati in programma per questa 29esima edizione del Rally Adriatico.