Il Rally Città di Schio festeggia i 30 anni con 142 equipaggi al via

Grande risposta da parte di piloti e squadre per l’edizione del trentennale di una delle gare più amate del triveneto

rally città schio

Andrea Smiderle e Gianni Marchi

È una grande soddisfazione per Power Stage, aver chiuso le iscrizioni al 30° Rally Città di Schio, in calendario per il 26 e 27 novembre, superando ampiamente le tre cifre. La gara, che gode dell’appoggio di Aci Vicenza, festeggia dunque il traguardo invidiabile del trentennale con ben 142 iscritti, 115 tra le “moderne” e 27 “storiche”. È un dato significativo, che registra un forte incremento di adesioni rispetto alle ultime edizioni disputate, segno anche di un lavoro svolto con professionalità e soprattutto passione. Una passione che i piloti e le squadre hanno riconosciuto come proprie ed un impegno che in modo particolare gli equipaggi iscritti della gara “storica” hanno apprezzato rispondendo con convinzione alla chiamata di Power Stage per affrontare un percorso in grado di regalare forti sensazioni.

Rally e territorio, poi, è un binomio che con la gara scledense, quest’anno, si ripropone con forza. La grande affluenza di iscritti al rally ha infatti generato un forte input per l’incoming, molte strutture ricettive stanno registrando il pieno di prenotazioni e sicuramente, il fine settimana del rally avrà comunque a tutto tondo una forte e significativa ricaduta economica sui luoghi attraversati. Un beneficio, un forte stimolo, dunque, per l’economia locale, strumenti utili per la fiducia necessaria per uscire da un periodo difficile come quello attuale.

Si delinea il forte impegno mediatico dell’organizzazione, che con un grande sforzo sia economico che umano ha previsto di nuovo la diretta streaming della gara, sulla base dell’esperienza del 2020, iniziativa che riscosse ampi consensi da tutti. Verrà coperta l’intera prova speciale di “Santa Caterina” per entrambi i passaggi (PS 1 e 4), prevedendo di riprendere tutti gli equipaggi nella tratta che gravita intorno alla famosa chiesa. Verrà posizionata la regia direttamente sul posto, con quattro telecamere sul percorso e una per il set televisivo. A seguire poi vi sarà la diretta per le premiazioni in centro. Come lo scorso anno, saranno realizzati contributi video registrati con interviste da trasmettere poi durante la diretta, così come verrà ripreso il passaggio serale nel centro di Thiene. Sarà possibile seguire collegandosi alla pagina Facebook di Power Stage, oppure mediante la pagina di Bandw.tv, la web tv di servizi redazionali, pura passione per il mondo dei motori.

LE DUE FACCE DEL RALLY: “MODERNO” E “STORICO”

Per il quinto anno la gara propone al via anche le vetture storiche, quindi la “doppia personalità” della gara è destinata a soddisfare le esigenze più svariate, per poter correre in un percorso ispirato alla tradizione. Quello che certamente sarà un argomento importante che possa far decidere di partecipare.  Le Prove Speciali saranno tre diverse, da correre in due occasioni, con il totale della distanza competitiva che sarà di 55,700 chilometri sui 283,420 dell’intero percorso.

PARTENZE ED ARRIVI IN SCENARI EMOZIONANTI

Il 30° Rally Città di Schio, lascerà libera la domenica sia per potersi godere il territorio che comunque per agevolare i rientri di piloti e squadre. Un format che lo scorso anno venne apprezzato e che viene dunque riproposto con convinzione.

Tornano, soprattutto, le partenze e gli arrivi “importanti”. Dopo lo scorso anno in cui per l’emergenza sanitaria non si poterono enfatizzare partenze ed arrivi, quest’anno si cambia marcia ed anzi, si cercherà di dare valore ai momenti salienti della gara: cerimonia di partenza “importante”, al venerdì 26, da piazza Garibaldi a Schio, poi passerella esclusiva a Thiene, in Piazza Ferrarin, al cospetto del maestoso castello, struttura costruita durante il XV secolo che deriva dalla tarda architettura medievale, ed arrivo di nuovo a Schio, l’indomani, in Piazza Rossi.