Claudio Arzà e il suo 2021 nel Tricolore WRC: “Grande stagione, iniezione di fiducia per il futuro”

Il portacolori della scuderia BB Competition concretizza all’arrivo una prestazione priva di sbavature al volante della Skoda Fabia R5, condivisa con David Castiglioni

claudio arzà

Claudio Arzà e David Castiglioni, Rally Trofeo Aci Como, Skoda Fabia R5 #11

Si è concluso all’insegna di una prestazione convincente e priva di sbavature, il Campionato Italiano WRC di Claudio Arzà, pilota ligure elevatosi nella “top ten” del Trofeo Aci Como, appuntamento conclusivo della serie tricolore. Al volante della Skoda Fabia R5 “gommata” Michelin, curata in campo gara dal team DP Autosport e condivisa con David Castiglioni, il pilota spezzino ha concluso l’impegno in settima posizione assoluta. Un risultato di spessore, quello conquistato sulle prove speciali “Sormano-Zelpi”, “Alpe Grande” e “Val Carvagna”, concretizzato con una prestazione che ha nuovamente confermato l’elevato livello di feeling tra il pilota-presidente della scuderia BB Competition e la vettura boema, su strade mai affrontate in carriera.

“Siamo molto soddisfatti, sia del risultato che della prestazione – il commento di Claudio Arzà – visto che siamo stati al passo dei migliori. Una gara che ci ha visto cogliere la seconda posizione nel confronto dedicato al monomarca Michelin, una bella iniezione di fiducia per il futuro. Ringrazio il team che si è confermato affidabile nell’affidarci una vettura perfetta, Michelin per il supporto nell’intera stagione con gomme sempre performanti ma soprattutto tengo a ringraziare i partner che mi hanno permesso di imbastire un programma di assoluto livello come quello che ha contraddistinto il mio 2021. Spero di averli ripagati con questi bei risultati, soprattutto coloro che hanno fatto un ulteriore sforzo per garantirmi la presenza a Como. Un grazie a Mario Trolese per il costante supporto, alla BB Competition, una scuderia che cerca sempre di crescere e di fare bene, ai copiloti che si sono alternati al mio fianco, alla mia famiglia ed a Simona Righetti, compagna nella vita e fondamentale per la mia attività sportiva”.

Un fine settimana che ha visto impegnata la scuderia spezzina su più fronti: due, gli equipaggi ai quali erano state affidate le ambizioni sulle strade del Trofeo Maremma, appuntamento che ha interessato la provincia di Grosseto e che ha regalato ad Efisio Gamba la quarta piazza assoluta nel confronto storico, affrontato al volante della Peugeot 205 GTI, condivisa con il copilota Maurizio Olla. L’obiettivo era riscattare il prematuro ritiro accusato durante il Rallye Elba Storico ed è stato raggiunto dal portacolori di BB Competition, reagendo agli iniziali problemi di assetto e perfezionandolo in vista del secondo giro di speciali, chilometri che hanno permesso al driver di migliorare sensibilmente i riscontri precedenti. Un problema all’idroguida ha poi rallentato la corsa di Efisio Gamba nelle tre ultime prove in programma, particolare che non gli ha tuttavia negato una soddisfacente “top five” ed un primato di classe 1600.

A condizionare la gara di Giuseppe Iacomini e Nicola Angilletta è stato un problema meccanico alla loro Subaru Impreza R4, con il pilota spezzino costretto alla resa prima della settima prova speciale, quando si trovava in quindicesima posizione assoluta.