Sono 200 gli iscritti alla Cronoscalata della Castellana: e c’è anche Faggioli

Entrylist di quantità e altissima qualità a Orvieto per la Finale nazionale del Trofeo Italiano Velocità Montagna del 22-24 ottobre

cronoscalata castellana

Michele Fattorini in azione alla Cronoscalata della Castellana 2019 - Foto Rainieri

Sono 200 gli iscritti alla 48esima Cronoscalata della Castellana, la cronoscalata di Orvieto e Finale nazionale del Trofeo Italiano Velocità Montagna (TIVM) che si disputa il prossimo weekend (22-24 ottobre). Vista anche la qualità di piloti e auto da corsa che saranno presenti al via, provenienti da tutta Italia, gli organizzatori dell’Asd La Castellana esprimono “piena soddisfazione per la quota raggiunta e per l’elevato livello di piloti e auto attese nella nostra città”.

Pronti a sfidarsi nel nuovo format conclusivo del TIVM supportato direttamente da Aci Sport (quella di Orvieto è infatti la prima Finale nella storia della serie), nell’elenco in approvazione in Federazione compaiono diversi grandi nomi della specialità, fra i quali quello di Simone Faggioli, il pluricampione fiorentino iscritto con la Nova Proto 4×4 turbo al volante della quale è atteso all’esordio in salita in ottica test. Aggiungendosi agli attuali migliori piloti delle zone Nord, Centro e Sud del TIVM, che alla Castellana si contenderanno gli onori finali della serie e i premi messi in palio da “spendere” nella stagione 2022, anche diversi altri campioni o pluricampioni italiani hanno scelto l’evento orvietano per coronare il 2021 delle Salite, così come hanno fatto numerosi piloti umbri. Fra questi sulla Lola Evo carenata ex F.3000 compare il nome di Michele Fattorini, l’orvietano 4 volte vincitore della cronoscalata di casa, dove ha conquistato anche l’ultima edizione disputata nel 2019. In elenco pure i già tricolori 2021 Giancarlo Maroni Junior tra i Prototipi Moto, Franco Leogrande in Cn e Giacomo Liuzzi in Rs+, oltre a piloti come Fulvio Giuliani, al rientro in gara con la sua estrema Lancia Delta Evo, Roberto Ragazzi e Ivan Pezzolla in GT e Claudio Gullo in Rs.

Hanno quindi aderito una ventina di piloti con le rispettive autostoriche, pure loro di scena “all’ombra” del Duomo di Orvieto lungo gli emozionanti 6.190 metri del percorso di gara immerso nel verde della Statale 79 che da San Giorgio, alle porte della città, raggiunge Colonnetta di Prodo. In totale sono una quarantina i Prototipi e Formula che si contenderanno la vittoria assoluta. Tra le auto “con il tetto” più estreme e affascinanti in gara si annunciano una quindicina fra Silhouette e GT (con marchi di prestigio come Ferrari, Lamborghini, Lancia, Porsche e Lotus), ma in azione entreranno anche le vetture turismo/rally dei vari gruppi a loro riservati, con una folta rappresentanza di modelli e nomi di spicco del panorama nazionale dalle più potenti gruppo E1 fino alle Racing Start. Oltre che come Finale Nazionale, la Castellana 2021 è valida come ultima prova del TIVM Centro e quindi anche in questo senso non sono mancate le adesioni di chi punta al trofeo della propria zona.

Affiancati nella sinergia con Comune di Orvieto e Automobile Club Terni, gli organizzatori sono tuttora impegnati negli ultimi preparativi in vista del weekend clou, che tra giovedì e venerdì metterà in moto anche tutto il comparto territoriale dell’accoglienza, sia turistica sia promozionale. A proposito di promozione, quest’anno la gara umbra usufruirà per la prima volta dell’esposizione mediatica della diretta su Aci Sport TV (canale 228 di Sky) e in live streaming sui relativi canali web. Una novità particolarmente gradita anche a tifosi e appassionati, che comunque potranno gustarsi lo spettacolo di piloti e auto anche dal vivo, visto che la 48esima Cronoscalata della Castellana sarà aperta al pubblico, naturalmente nel rispetto di tutte le normative, quindi obbligo di green pass, mascherina e distanziamento. Previsto il biglietto unico valido sia sabato sia domenica (15 euro; ingresso gratuito per gli under 12).

Il programma si apre venerdì 22 ottobre con verifiche e ritiro accrediti dalle 9.30 alle 18.30 presso la Sala Corsica ubicata in via degli Aceri, 25 a Ciconia, in zona paddock e nelle vicinanze dell’area partenza e del Centro polifunzionale Fanello, che ospita il quartier generale. Sabato si accendono i motori per le due salite di prove ufficiali a partire dalle ore 8. Domenica sempre alle 8 il via di gara 1 e a seguire di gara 2.