Alla Monte Erice Giovanni Loffredo si laurea campione d’Italia Racing Start Plus Cup

Il salernitano supportato da Re d’Italia Art, ottiene il suo terzo titolo consecutivo conquistato ad Erice nel Campionato Italiano Velocità Montagna al volante della Peugeot 308 TCR

giovanni loffredo campione

Giovanni Loffredo, Scuderia Vesuvio, Peugeot 308 TCR #83

Giovanni Loffredo è Campione Italiano Racing Start Plus Cup 2021. Ancora un titolo conquistato con strategia bravura ed intelligenza dal poliziotto salernitano. Il pilota della Scuderia Vesuvio e supportato da Re d’Italia Art si aggiudica il titolo di categoria al Campionato Italiano Velocità Montagna.

Al volante della Peugeot 308 in versione TCR, il “poliziotto volante”, in servizio al Commissariato di Sarno, vince il campionato con enorme strategia e competenza, dopo aver ottenuto gli importanti punti decisivi che gli consentono di diventare campione nella Racing Start Plus Cup e ottenere il terzo titolo tricolore alla Monte Erice; i primi due con due vetture Mini ma di classe diversa, oggi con una vettura che arriva dalla pista. Il feeling raggiunto con la vettura francese, curata da DP Racing, la professionalità, la tenacia di un pilota dalla grande esperienza e reduce da successi brillanti, hanno contribuito a rendere eccezionale la sfida del salernitano testimonial di Re d’Italia Art.

Scalata al successo degna di ogni merito e onore quella del portacolori della Scuderia Vesuvio, una rincorsa di vittorie e punti che ha permesso di raggiungere il traguardo assoluto. Vittoria di classe e secondo posto di gruppo al 50esimo Trofeo Vallecamonica, seguito da una strepitosa vittoria in gara 2 alla 60esima Coppa Paolino Teodori. Non è mancato un eccezionale traguardo anche sulla cronoscalata sarda nella sesta tappa del CIVM, dove un brillante Giovanni Loffredo ha conquistato la vittoria in gara 2 alla 60esima Alghero Scala-Piccada. Vittoria di categoria anche al 56esimo Trofeo Luigi Fagioli; a Gubbio il pilota seguito da Re d’Italia Art trionfa in gara 2.

Anche nelle due cronoscalate calabre Loffredo dimostra le sue eccellenti doti automobilistiche: vittoria di gruppo alla decima Morano-Campotenese e secondo posto in entrambe le manche nella 25esima Luzzi-Sambucina. “Con due secondi posti abbiamo consolidato il campionato – ha commentato entusiasta Loffredo -. Per la terza volta qui a Erice vinco il campionato. Ringrazio la Re d’Italia Art, Vito Tagliente che mi ha dato un mostro di macchina e la Scuderia Vesuvio che mi supporta. Il terzo titolo ad Erice con una vettura stavolta che arriva dalla pista, anche se il percorso non si addice alla configurazione della macchina vincere tre italiani con tre macchine diverse e una bella soddisfazione”.