Il Rally Città di Modena pronto ad accogliere i finalisti della Coppa Rally di Zona

Pochi giorni al 30 settembre per l’apertura delle iscrizioni del Rally Città di Modena. Attesi i vincitori delle nove aree geografiche della Coppa Rally di Zona

rally città modena

Andrea Dalmazzini e Giacomo Ciucci

È tutto pronto. Dopo mesi di minuzioso lavoro l’Automobile Club di Modena, con il supporto logistico della Scuderia San Michele, è pronta ad accogliere uno dei principali eventi motoristici italiani: la Finale Nazionale Aci Sport Rally Cup Italia 2021.

L’organizzazione, assieme ad Aci Sport e alla Commissione Rally presieduta da Daniele Settimo, ha seguito con grande interesse la stagione della Coppa Rally di Zona composta da 44 gare equamente distribuite nelle 9 aree geografiche, che hanno diviso sportivamente l’Italia. Quando mancano meno di dieci gare al termine dei gironi di qualificazione, si stanno delineando le classifiche degli aventi diritto a partecipare alla finale nazionale assegnata al 41° Rally Città di Modena. Stesso dicasi per i trofei monomarca, organizzati dagli importatori nazionali delle principali case automobilistiche e di pneumatici, che hanno deciso di inserire nei rispettivi calendari la tradizionale gara emiliana. 

La prima data da segnarsi in agenda è giovedì 30 settembre quando apriranno ufficialmente le iscrizioni al rally. A seguire il 14 ottobre, sarà la volta della presentazione del rally alla stampa nella suggestiva location del Museo Ferrari a Maranello. La stessa Maranello accoglierà il quartier generale della manifestazione nel suo Comune dal 29 al 31 ottobre, sarà sede di partenza e arrivo della corsa, oltre che ospitare il riordino serale delle vetture proprio davanti al museo del Cavallino. L’ampio parco assistenza dedicato ai motorhome dei team e della Federazione sarà dislocata in località Ubersetto a Formigine.

Spettacolare, tecnico e variegato. Si potrebbe definire così il percorso del rally che prevede tre prove speciali diverse: Ospitaletto e San Pellegrinetto, da ripetersi due volte, mentre la classica Barighelli verrà affrontata tre volte nei due giorni di gara. Tutte le prove misurano poco più di 10 chilometri, ma sono state scelte con caratteristiche morfologiche differenti per esaltare le qualità di guida degli equipaggi più completi. In totale i sette tratti cronometrati misurano 76,55 chilometri, il 23,3% del percorso complessivo pari a 328,40 chilometri.

“Siamo molto contenti della grande attenzione e disponibilità che ci ha riservato il territorio, appena ha saputo che avremmo avuto l’opportunità di organizzare un evento sportivo nazionale”, sottolinea Vincenzo Credi Presidente dell’Aci Automobile Club Modena. “La provincia di Modena con i comuni di Castelvetro, Formigine, Maranello, Marano sul Panaro, Polinago, Prignano sulla Secchia, Serramazzoni sono stati al nostro fianco fin da subito e proprio a Maranello abbiamo trovato nel sindaco Luigi Zironi e in tutto il suo staff un supporto fondamentale per accogliere le tante persone che arriveranno in provincia nel weekend di fine ottobre. Ringrazio poi Ferrari che ci ha messo a disposizione il suo Museo e gli spazi attigui per condividere un momento sportivo che abbraccerà simbolicamente tutta l’Italia rallistica. Non voglio poi dimenticare tutti i ragazzi dell’organizzazione che in questi mesi hanno lavorato con impegno e professionalità per la realizzazione di questo evento complesso che darà lustro alla provincia”.

In sintesi il weekend di gara prevede le ricognizioni autorizzate del percorso (tre passaggi) venerdì 29 ottobre dalle 11,30 alle 19,30 e a seguire la prima sessione di verifiche tecniche. Sabato 30 dalle ore 8 alle 14 lo shakedown per definire i dettagli nella messa a punto delle vetture e poi alle 16.01 la partenza della 1° vettura da Piazza della Libertà a Maranello e a seguire la prova speciale di apertura. L’arrivo della prima frazione è previsto per le 19:15 sempre a Maranello. Domenica 31 alle ore 7.31 la partenza della seconda sezione con tre prove da ripetersi due volte, inframmezzate dal riordino a Serramazzoni per poi ritrovarsi sul palco di arrivo con la prima vettura alle 16.16 sempre in Piazza della Libertà di fronte al Comune di Maranello. 

sicilia vaccino covid