Rally Nuraghi e Vermentino, Scandola-Fappani firmano il primo scratch

La prima prova speciale della tappa sarda vede il veronese sulla Hyundai i20 R5 fare meglio di tutti in 3’52.9. Andreucci secondo, terzo Campedelli

rally nuraghi vermentino scandola

Umberto Scandola e Danilo Fappani

La prima prova speciale del Rally dei Nuraghi e del Vermentino rispecchia di fatto il retaggio dettato dalla classifica del Campionato Italiano Rally Terra fino al pre-gara. Ovvero, si piazzano subito davanti a tutti Umberto Scandola e Danilo Fappani sulla Hyundai i20 R5 di Hyundai Rally Team Italia.

Il leader del CIRT è partito più forte di tutti e già al primo passaggio sulla “Telti”, prova breve di appena 5,82 chilometri, ha già ottenuto un vantaggio di 1,2 secondi sul rivale più atteso Paolo Andreucci. Il garfagnino si piazza comunque in scia in questo tratto veloce di prova, sempre in coppia con Rudy Briani sulla Skoda Fabia R5 di H Sport. Terza, come in campionato, la Volkswagen Polo R5 di Stef Five con a bordo Simone Campedelli al volante e Gianfrancesco Rappa alle note. Dopo l’ottimo riscaldamento nello shakedown concluso con il miglior tempo, sono 4,1 i secondi di gap in gara che il cesenate sarà costretto a recuperare dalla vetta per puntare fino in fondo al successo.

Completano la top five della prima speciale i due giovani più attesi del rally, entrambi su Skoda Fabia. Il boliviano Bruno Bulacia (+6.3), davanti al vicentino di Aci Team Italia Alberto Battistolli (+7.7).