Rally del Molise, sarà sfida aperta per la conquista di un posto alla Finale Nazionale

Presenze eccellenti per la penultima tappa di qualificazione del centro-sud verso la Finale Nazionale Aci Sport Rally Cup Italia

tribuzio cipriani

Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani, Skoda Fabia R5 Evo 2

Sessantadue iscritti, un numero di tutto rilievo considerando anche il periodo della competizione (l’ultimo sabato di agosto). La ventiseiesima edizione del Rally del Molise ha tutte le carte in regola per essere un evento in grado di rimanere a lungo nella memoria degli appassionati. La kermesse in programma il 27 e 28 agosto attorno a Campobasso – che ha nella Master Car il proprio main sponsor (la zona di partenza ed arrivo, nonché il parco assistenza a Campobasso nell’area di Selva Piana saranno contrassegnati come Master Car Village) – ancora una volta ha confermato di essere appuntamento particolarmente amato da piloti e navigatori di punta di un po’ tutta Italia.

Numero uno dell’elenco Carmine Tribuzio (con alle note Fabiano Cipriani) su Skoda Fabia R5 Evo 2 della Ro Racing. La scuderia siciliana potrà contare anche sul vincitore incontrastato dell’ultimo quinquennio, il figlio d’arte di Cercemaggiore Giuseppe Testa che avrà a suo fianco un navigatore d’esperienza come Gino Abatecola sul medesimo tipo di vettura. Gianluca D’Alto e Francesco Laganà sono altri nomi di tutto rilievo come Giuseppe Simone e Nicola Dello Russo possibili outsider per il successo finale. Un equipaggio tutto in rosa è quello con il numero 15 sull’abitacolo formato da Martina Iacampo e Mariagiuseppina Coccia della Molise Racing al via entrambe su Renault Clio 4 con – tutto femminile – anche l’equipaggio numero 28 composto da Giulia Taglienti e Claudia Massaroni su Peugeto 206. Altri piloti in rosa saranno Sara Carra (su Peugeot 208 della Casarano Rally Team in gara col venti) e Simona Ricciardi (su Peugeot 106 della scuderia Hp Sport con il numero 50). Numero 22 per un altro figlio d’arte come Gabriele Recchiuti, il termolese al via nel campionato italiano WRC al pari di Testa. In chiave molisana presente il “senatore” Addolorato Giancola, Raffaele Panichella, Nicola Rivellino e Marco Genovese (timonato da Angela Moffa).

Ora tutte le attenzioni andranno sulla giornata di venerdì, momento di verifiche tecniche, con – nella giornata successiva – al mattino shakedown e poi, poco prima delle 13, il via alla gara in una prospettiva di ben otto prove speciale (tre Busso, tre Bosco Macera e due Castelpetroso) che animeranno un percorso la cui conclusione, per il primo equipaggio, sarà intorno a mezzanotte prima di procedere alle premiazioni di un evento valido come trofeo “Giuseppe Matteo”, nonché quale appuntamento della Coppa Rally Aci Sport di settima zona.

sicilia vaccino covid