La Alpe del Nevegal 2021 è di Diego Degasperi. Di Fulvio e Liber sul podio

Il portacolori della scuderia Vimotorsport e del Faggioli Team ha tenuto brillantemente fede ai pronostici

alpe del nevegal degasperi

Diego Degasperi in azione alla Coppa Alpe del Nevegal 2021

Il trentino Diego Degasperi, su Osella FA 30 Zytek, ha vinto la 47esima Alpe del Nevegal. Il portacolori della scuderia Vimotorsport e del Faggioli Team ha tenuto brillantemente fede ai pronostici della vigilia piegando la resistenza dell’ottimo Stefano Di Fulvio (Osella PA30/e2 Zytek), vincitore di gara 2 e secondo assoluto a 2,48 secondi dal vincitore. Il terzo gradino del podio è stato appannaggio del veronese Federico Liber, che con la sua Gloria C8-P Evo si è fermato a 9,92 secondi dal tempo totale del vincitore.

In gara 2 il meteo è tornato ad essere favorevole, con il sole che ha favorito le prestazioni di tutti i concorrenti. Quarto assoluto ha chiuso Mirko Venturato, oprotagonista di un ottimo fine settimana sulla “montagna dei Bellunesi”. Il duello nella classe E2SS 2000 fra il trentino Pedrotti e il bellunese Mezzacasa è arriso al primo, che così ha restituito al leader di TIVM la sconfitta patita in casa alla Trento-Bondone. Il sesto posto assoluto del pilota di La Valle Agordina, portacolori di XMotors, comunque lo mantiene ai vertici del campionato e lo consacra fra i piloti locali meglio piazzati di sempre nell’Alpe del Nevegal.

Settimo ed ottavo i primi stranieri classificati di questa edizione: rispettivamente l’austriaco Gradischnig e il tedesco Lang, mentre la top-ten è stata completata da Thomas Pedrini e Franco Bertò, quest’ultimo fra gli artefici del tirorno in Nevegal e a Belluno dei bolidi del Campionato austriaco.

A sancire il trionfo organizzativo di Tre Cime Promotor asd sono stati i consensi espressi dai concorrenti e la perfetta sintonia con le autorità e le forze dell’ordine ribadita a più voci anche nel corso della riuscitissima cena di gala del sabato alla Nogherazza, quartier generale dell’evento.