Salita Morano-Campotenese: i big del tricolore si sfidano sulle pendici del Monte Pollino

Iscrizioni in chiusura alla gara calabrese organizzata dalla Morano Motorsport che dal 6 all’8 agosto sarà il ottavo appuntamento del Campionato Italiano Velocità Montagna

Salita Morano Campotenese

La decima Salita Morano – Campotenese entra nella settimana decisiva. La gara calabrese organizzata dalla Morano Motorsport dal 6 all’8 agosto sarà ottavo Round di Campionato Italiano Velocità Montagna, con validità per la serie cadetta Trofeo Italiano Velocità Montagna sud, chiude oggi le iscrizioni.

Conferme arrivate già da tutti i big del tricolore e dai massimi esponenti anche del TIVM. Per entrambi i campionati i nomi che trapelano dalla lunga lista di coloro che hanno aderito sono di primissimo piano a cominciare dalla coppia di assi che nella sfida di Gubbio hanno diviso la posta in palio: Simone Faggioli attuale leader del campionato e Christian Merli, vincitore dell’ultima edizione a Morano nel 2019. Entrambi sono pronti a spingere al massimo le loro strepitose vetture, simili nelle prestazioni ma cosi diverse fra di loro, la Norma M20 FC Zytek , biposto di gruppo E2SC per il fiorentino della Best Lap e l’Osella FA 30 Zytek per il trentino della Vimotorsport. Ci sarà anche la terza forza in campo per il Tricolore, Domenico Cubeda anche lui al volante di un Osella FA 30 Zytek, il quale raccoglierà punti anche per il TIVM, dove è attualmente leader e sarà ovviamente della partita il giovane siracusano Luigi Fazzino, che proprio nel Trofeo Sud quest’anno ha colto i primi suoi successi assoluti in carriera a Sortino e Gambarie con la versione turbo della Osella 2000. A rappresentare ancora la Trinacria e quindi interessati su due fronti anche l’esperto Franco Caruso, che quest’anno ha vinto a sua volta sempre per il TIVM la Giarre-Milo con la Nova Proto NP 01-02 e il ragusano Samuele Cassibba autore di una stagione sfavillante alla guida del “millino” Osella.

Importante come è ovvio aspettarsi la presenza dei piloti calabresi a cominciare dall’idolo di casa Rosario Iaquinta al via sulla Lamborghini Huracan ST con la quale ha colto il successo di gara 1 a Gubbio. Certa la presenza fra le vetture sport biposto di Francesco Ferragina con la Elia Avrio St 9/18 di 1600 cc. Reduce dalle belle prestazioni di Gubbio a tenere alta la bandiera regionale contribuirà sicuramente anche Giuseppe Aragona con la potente Mini Cooper JCW di classe E1 1600, come il cosentino “Gabry Driver” protagonista di spicco della classe E1 2000 su Renault New Clio.

Il lametino Angelo Mercuri rilancerà la sfida fra le Bicilindriche all’amico rivale catanese Andrea Currenti, mentre per quanto riguarda il gruppo Racing Start Eusebio Arduino, forte pilota di Morano è pronto a riscattare il nulla di fatto di Gubbio a causa di un guasto che ha fermato la sua Renault Clio prima del via.

Nel 2019, nell’ultima edizione disputata prima dell’emergenza Covid, la vittoria fu di Christian Merli su Osella FA 30, seconda posizione per Simone Faggioli su Norma M20 FC e terza per Denny Zardo su Norma M20 FC. La gara sarà arricchita dal live streaming e dalla diretta su Aci Sport TV.

Intanto continua senza sosta il lavoro dello staff di direzione gara coordinato da Fabrizio Fondacci, il programma del weekend inizierà venerdì 6 agosto con i controlli e le operazioni preliminari. La strada SP241 è chiusa dal chilometro 37,5 sino al chilometro 30,4. Sabato 7 agosto le due salite di ricognizione dalle 9.30, Domenica 8, le due gare con start alle 9.30 e gara 2 in live streaming e live su Aci Sport TV (228 Sky).

Predisposta ogni misura preventiva nel rispetto delle normative anti-Covid al fine di garantire la massima sicurezza e serenità all’evento, che è radicato nell’intero territorio che si prepara ad accoglierlo con il consueto entusiasmo e la spiccata passione. Per agevolare l’accesso alle aree protette o a strutture dove sia indispensabile la certificazione sanitaria, il sindaco e gli organizzatori hanno predisposto un punto per effettuare gratuitamente tamponi antigienici, che sarà situato all’ingresso del centro accrediti.

I numeri della Morano Campotenese parlano di 80 Commissari di percorso; 40 postazioni radi; 5 mezzi di soccorso meccanico e 5 mezzi di soccorso sanitario avanzato con medico; sono 3 i mezzi di intervento veloce e 1 il team di decarcerazione e uno di estricazione. Nel 2019, ultima edizione disputata prima dell’emergenza Covid, la vittoria fu di Christian Merli su Osella FA 30, seconda posizione per Simone Faggioli su Norma M20 FC e terza per Denny Zardo su Norma M20 FC.