Gianluca Tosi si riscatta al Rally del Casentino: “Stavolta torniamo a casa con il sorriso”

Il reggiano portacolori di Movisport, con al fianco Alessandro Del Barba, ha finalmente trovato il sorriso nella gara toscana tornando via con il sorriso per un risultato che lo ha rilanciato in campionato

rally casentino gianluca tosi

Gianluca Tosi e Alessandro Del Barba, Skoda Fabia R5 - Foto Mario Leonelli

É stata la gara del riscatto dalla sfortuna patita al Rally del Taro a fine maggio ed è stata anche la gara sorriso ritrovato, il 41° Rally internazionale del Casentino, per Gianluca Tosi, che ha terminato quella che era la terza prova del Campionato International Rally Cup in quinta posizione assoluta, andando così a ribaltare la tendenza sinora negativa che aveva alla gara in provincia di Arezzo, fatta da tre ritiri. Il pilota portacolori di Movisport, affiancato da Alessandro Del Barba, al volante della consueta Skoda Fabia R5 di Gima Autosport, nel fine settimana appena passato è dunque tornato nei ranghi che gli competono con una prestazione maiuscola, in un rally confermatosi ostico, ricco di agonismo e duro, sia per la forte concorrenza trovata che per il caldo asfissiante che ha condizionato l’intera giornata di prove speciali, sette in totale.

Il “giro di boa” del Campionato IRC, gara che Tosi e Del Barba conoscevano bene, da loro disputata per ben sei volte, ha dunque rilanciato le quotazioni della coppia in classifica provvisoria, guardando adesso con fiducia alla prossima tornata, il Rally Appennino Reggiano dopo le ferie, la gara di casa. Partiti già dentro la top five assoluta con la prima prova speciale, Tosi e Del Barba sono riusciti a mantenere costantemente un ritmo alto per tutto l’arco della gara in modo tale da poterla concludere con un risultato d’effetto, conferma dell’alto livello competitivo sia dell’equipaggio che della vettura affidatagli. Nessun problema tecnico, anche nessun errore, in un percorso che storicamente non ha mai perdonato, hanno dunque portato ad un risultato che ripropone la coppia reggiana per il podio finale di campionato.

“Finalmente il sorriso al Casentino – ha esordito Tosi dopo al traguardo -. Una gara che amiamo, per la quale abbiamo forte stima anche con gli organizzatori, ma che mai ci aveva fatto sorridere. Dovevamo far bene per due motivi, sia per il campionato dopo la quasi battuta a vuoto del “Taro” e proprio perchè nelle altre edizioni c’è sempre stato qualcosa che non era andato per il verso giusto. Stavolta no, gara perfetta, crediamo, sotto tutti i punti di vista, lottando con i migliori del campionato, vettura che ci ha assecondati alla perfezione in un percorso ancora più difficile da decifrare che non nelle altre annate, soprattutto l’asfalto era molto più scivoloso. Si, stavolta siamo tornati a casa con il sorriso – ha concluso Tosi – “gasati” al punto giusto per imboccare il finale di campionato a partire dalla nostra gara di casa”.