Sardegna, un super Tanak svetta su tutti dopo il primo loop di speciali

L’estone continua a guidare la gara davanti al compagno Sordo e al rivale per il titolo Ogier

rally sardegna tanak

Ott Tanak e Martin Jarveoja, Rally Italia Sardegna 2021 - Photographer Romain Thuillier, worldwide copyright Hyundai Motorsport

Si è concluso il primo giro mattutino di prove speciali al Rally Italia Sardegna. Leder indiscusso fino ad ora è l’estone della Hyundai Ott Tanak, che insieme al fido Martin Jarveoja, guida la classifica con 16,9 secondi di vantaggio dal compagno Dani Sordo, salito dal quarto al secondo posto. Terzo al momento il pluricampione Sebastien Ogier, che ha fatto registrare tempi impressionanti nonostante fosse il primo ad entrare in prova e ad aprire la strada.

Sfortunato il giovane Kalle Rovampera, costretto al ritiro durante la speciale numero quattro, la “Terranova 2”. Un danno alla sospensione anteriore destra della sua Yaris, ha messo fine alla sua gara dopo 12,5 della speciale. Un’altra vittima delle insidiose strade sarde è Teemu Suninen. Il finlandese è uscito fuori strada questa mattina nella prova d’apertura con la sua Fiesta, rimasta bloccata senza poter rientrare in prova. In ritardo Thierry Neuville ed Elfyn Evans, rispettivamente in quarta posizione a 35,1 secondi di distacco dal leader e in sesta posizione a 41,5 secondi di svantaggio. Quinto il giapponese Takamoto Katsuta che prende sempre più confidenza con la Toyota Yaris WRC. Dopo l’assistenza via con la speciale numero 5, “Tempio Pausania”, alle 14.47.

LA CLASSIFICA DOPO 4 SPECIALI TOP 5: 1 Tanak (Hyundai) in 44’27”4; 2 Sordo (Hyundai) +16”9; 3 Ogier (Toyota) a + 18”7; 4 Neuville (Hyundai) a 35”1; 5 Katsuta (Toyota) a 40”3.