Non ha saltato una sola edizione: Antonio Regazzo al via del Rally Campagnolo con l’Alfa GTV

Giornata dedicata alle verifiche, mentre domani, sabato 29 via alla gara con le sei prove speciali

rally campagnolo

Antonio Regazzo con Andrea Ballini sull'Alfa Romeo Alfetta GTV6

Tutto pronto ad Isola Vicentina per la sedicesima edizione del Rally Campagnolo, dodicesima dell’Historic Regolarità Sport e terza del Legend Regolarità a Media che hanno preso il via con le operazioni di accreditamento degli equipaggi. A tenere banco è la notizia dell’esorbitante numero d’iscrizioni pervenute all’evento organizzato dal Rally Club Team col patrocinio del Comune d’Isola Vicentina e dell’Automobile Club Vicenza; 259 iscritti rappresentano un record difficilmente eguagliabile in futuro soprattutto considerando i 151 del rally storico valevole per il Campionato Italiano Rally Auto Storiche e Trofeo A112 Abarth Yokohama, numeri che associati al personale di servizio impegnato nella gestione della gara e ai vari team che seguiranno i concorrenti, si traducono in cifre importanti per l’indotto portando una grossa boccata d’ossigeno nel momento in cui lentamente le attività commerciali stanno riprendendo i ritmi.

La gara si svolgerà a porte chiuse in assenza di pubblico come previsto dalle normative vigenti per il contenimento della diffusione del virus, con partenza da Piazza Marconi alle 8.01. Tre le prove speciali in programma sabato 29 maggio, autentiche istituzioni del rallismo vicentino per le quali si confermano di seguito orari di svolgimento e chiusura delle strade interessate dal transito delle vetture.

PS 1 – 4 “Gambugliano” di 13,310 chilometri in programma alle 8.10 e alle 14.12; chiusura strade dalle 7.06 alle 12.10 e dalle 13.08 alle 18.10.
PS 2 – 5 “Recoaro” di 14,450 chilometri in programma alle 9.44 e 15.56; chiusura strade dalle 8.40 alle 13.45 e dalle 14.52 alle 19.55.
PS 3 – 6 “Santa Caterina” di 18,370 chilometri in programma alle 11.13 e 17.35; chiusura strade 8.40 dalle 10.09 alle 14.10 e dalle 16.31 alle 21.35.

Due i riordini previsti: il primo alle 11.48 presso gli impianti sportivi a Schio zona nella quale sarà allestito anche il parco assistenza con ingresso prima vettura alle 12.28; il secondo riordino sarà ospitato in centro città in Piazza Statuto a partire dalle 18.25. Venti minuti più tardi gli equipaggi muoveranno verso Piazza Marconi ad Isola Vicentina per il controllo orario finale e la successiva cerimonia delle premiazioni.

Per gli amanti delle curiosità: tra gli iscritti del 16° Rally Campagnolo un solo conduttore, Antonio Regazzo, ha partecipato a tutte le precedenti quindici edizioni; con l’Opel Kadett Gt/e e poi con l’Alfa Romeo Alfetta GTV6, con la quale prenderà il via anche quest’anno per i colori della Palladio Historic. Nella prima edizione c’erano altri tre conduttori che compaiono negli elenchi attuali: Giampaolo Basso con la stessa Porsche 911 che portò alla vittoria assoluta, Giorgio Sisani che all’epoca fece da navigatore, e ora è iscritto con una Peugeot 205 Rallye; infine, in gara nella “Sport”, Loris De Paoli che nel 2005 sedeva al fianco proprio di Regazzo.