Rally di Alba, gli orari e il dettaglio delle prove speciali in programma

La terza prova del Campionato Italiano WRC sarà una nuova occasione per comunicare il territorio

rally di alba

Ott Tanak e Martin Jarveoja - Hyundai i20 Coupe WRC Plus

Oramai, la data del 12 e 13 giugno, quella che identifica il 15° Rally di Albaè stata segnata a tratto marcato ed anche evidenziata dai tanti appassionati ed addetti ai lavori. La terza prova del Campionato Italiano WRC 2021 (CIWRC), valido anche per la Coppa Rally di Zona, sta togliendo giorno per giorno i classici fogli dal calendario, l’attesa si fa sempre più forte. Proprio nel fine settimana appena trascorso i protagonisti della serie tricolore si sono sfidati in Salento, adesso mirano verso il Piemonte, verso Alba, per vivere una nuova ed esaltante sfida. Mercoledì 2 giugno è fissato il termine ultimo di invio iscrizioni. Vera e propria identità del territorio in ambito internazionale, il Rally di Alba è riconosciuto come valido ambasciatore del territorio verso l’estero, con la dinamicità dei rally che catalizza l’attenzione di flussi turistici verso i luoghi, che sono da vivere a tutto tondo in un’esperienza unica.

“Il turismo riaccende i motori – commenta Mauro Carbone, direttore dell’Ente Turismo Alba-Bra-Langhe e Roero – proprio mentre i campioni del rallysmo mondiale arrivano nelle Langhe. La partecipazione di top driver come Ott Tänak garantirà una forte attenzione mediatica in particolare nel Nord Europa, dove i rally godono di grande popolarità. Sarà cura dell’ATL Langhe Monferrato Roero accogliere al meglio piloti e appassionati e supportare la comunicazione nei Paesi a forte vocazione rallystica”.

Sotto l’aspetto sportivo, il Rally di Alba anche quest’anno propone un percorso in grado di soddisfare i palati “più fini”, un percorso di alto livello tecnico abbracciato da paesaggi che paiono semplicemente dei quadri. Ci sono quindi tutti gli ingredienti per creare una nuova edizione dell’evento da incorniciare e consegnare alla storia sportiva con il massimo dei voti. Il programma è semplice: tre prove speciali, tre “capisaldi” del rallismo piemontese da ripetere tre volte tutte nella giornata di domenica 13 giugno. Eccole i teatri di gara descritti nei loro caratteri salienti:

PROVA SPECIALE 1-4-7 “SOMANO – BONVICINO” (14,50 km)
Domenica 13 giugno alle 8.10, 12.18 e alle 16.26
Orario di chiusura della strada: dalle 7.30 alle 19.30. Sono previste brevi aperture tra un giro e l’atro per consentire lo spostamento dei residenti.

Su queste strade il Rally di Alba è passato diverse volte fin dalla sua prima rinascita nel 2001 ma la prova speciale non è mai stata proposta con questa configurazione. Semaforo verde in prossimità della chiesa Madonna della Neve, poco dopo l’abitato di Bossolasco in direzione di Somano. I primi due chilometri sono su strada provinciale ampia e in discesa con una serie di tornanti che serviranno a scaldare per bene le braccia dei piloti. Una secca inversione verso sinistra immette sulle stradine attorno alle borgate Sant’Antonio e Martina, con un primo chilometro in salita e altri quattro a capofitto verso il fondovalle con alcuni passaggi stretti e guidati. Il passaggio di metà prova vede l’immissione sulla provinciale verso Bonvicino, tratto che vedrà i partecipanti “a casa” visto che è stato utilizzato nelle edizioni più recenti della gara. Dopo 3 chilometri veloci e guidati si attraversa il paese e ci si immette su un tratto veloce e in salita, caratterizzato da una serie di allunghi con traiettorie da pennellare fino ai tornanti che spezzano il ritmo e immettono sull’allungo che ospita il traguardo posto dopo borgata Rea, a un passo dal ritorno sulla dorsale delle Langhe.

PROVA SPECIALE 2-5-8 “IGLIANO – PAROLDO” (14,30 km)
Domenica 13 giugno alle 8.45, 12.53 e alle 17.01
Orario di chiusura della strada: dalle 7 alle 20. Sono previste brevi aperture tra un giro e l’altro per consentire lo spostamento dei residenti.

Con il passare degli anni è diventata la prova più classica e attesa del Rally Alba ed è stata utilizzata a partire dal 2016 dislocando in modo diverso partenze e arrivi fino ad arrivare alla maxi speciale da 21,50 chilometri del 2019. Per il 2021 è prevista una versione un poco più corta che prevede la partenza immediatamente dopo la borgata Costa San Luigi attraversando il paese di Igliano dopo neppure un chilometro. Dopo il primo accenno di discesa inizia la parte in salita, sulla strada provinciale che corre a mezza costa e accompagna i piloti verso Torresina. L’approccio al paese, su un tratto in falso piano, fatto di allunghi e curve ampie preannuncia un netto cambio di prospettiva. A Torresina si lascia l’ampia provinciale per inerpicarsi in una stradina tra i campi che porta verso gli oltre 770 metri sul livello del mare della secca inversione verso destra che immette sullo “stradone” verso Ceva, tutto affiancata dal bosco. Dopo circa 4 chilometri si passa, con una stretta inversione a sinistra, su un altro tratto stretto e impegnativo che porta alle case di località Brozzi, alle porte di Paroldo dove è situato il traguardo.

PROVA SPECIALE 3-6-9 “NIELLA – BOSSOLASCO” (6,20 km)
Domenica 13 giugno alle 9.29, 13.37 e alle 17.45
Orario di chiusura della strada: dalle 8 alle 21. Sono previste brevi aperture tra un giro e l’altro per consentire lo spostamento dei residenti.

Dire Niella-Bossolasco a un rallista ha un solo significato: tornanti in discesa e poi altri tornanti in salita. La prova ha fatto parte del Rally di Alba nel 2018, nel 2020 e, prima ancora, di molte edizioni negli anni Duemila, fino al 2007. Parte dalla periferia di Niella Belbo e affronta subito una variante attorno allo spartitraffico di via della Fontana, per poi imboccare la discesa verso il ponte sul Belbo. Percorsa la prima decina di tornati si può riprendere il fiato prima della rapida successione di altri quattro tornantini che portano al fondovalle. In appena quattro chilometri si scende di oltre 250 metri e, dopo il cambio di direzione verso sinistra appena passato il ponte si inizia a salire attorniati da calanchi e boschi. La salita è altrettanto ripida e nei restanti 2 chilometri include altri cinque tornanti che porta all’arrivo fissato in località Montà, poco prima delle case di Bossolasco.

SHAKEDOWN CHERASCO (2,75 km)
Sabato 12 giugno dalle 8.00 alle 13.00 e dalle 14 alle 18.
Orario di chiusura della strada: 7.00 – 13.00 e 13.45-18.30

Lo shakedown del Rally di Alba si svolge a Cherasco, lungo la strada che collega la zona industriale di Meane con la frazione San Bartolomeo e ha una lunghezza di 2,75 chilometri. È lo stesso tratto di strada usato come shakedown in tutte le edizioni del Rally di Alba dal 2015 ad oggi, però non è mai stato usato come prova speciale. È un tratto di strada molto vicino alla sede del team Brc che ospita nel suo piazzale il parco assistenza per chi partecipa allo shakedown. Il tratto di strada scelto è quasi totalmente in salita, se si eccettua un breve tratto in falsopiano dopo aver toccato la frazione Bernocchi. Sebbene breve, la strada scelta rappresenta bene le condizioni che gli equipaggi incontreranno il giorno successivo nelle prove speciali con strade tortuose e tutte da guidare.